Android

Samsung Galaxy Z Fold2 5G: i pieghevoli entrano in una nuova era

Galaxy Z Fold2 5G è qui, pronto a far accelerare Samsung nel particolare mercato degli smartphone pieghevoli. L’azienda sudcoreana ha praticamente migliorato tutte le criticità emerse con il Galaxy Fold, realizzando un dispositivo che oggi sembra più pronto per parlare al grande pubblico. L’ostacolo rimane, neanche a dirlo, il prezzo di vendita: sarà venduto in Italia a 2.049 euro a partire dal 18 settembre. Considerando le cifre in ballo, un ruolo chiave potrebbero giocarlo gli operatori telefonici.

Il design a libro

La solita cerniera centrale, ulteriormente rinforzata, consente al Galaxy Z Fold2 5G di aprirsi e chiudersi come fosse un libro. Rispetto al precedente modello però la diagonale dello schermo esterno è stata nettamente aumentata: si passa infatti da 4,6 a 6,2 pollici (sempre un pannello Super AMOLED) con risoluzione di 2.260 x 816 pixel. Lo strano rapporto di forma in 25:9 lo rende particolarmente allungato, per cui attendiamo di provarlo con mano per testarne l’effettiva comodità. In più Samsung ha incastonato una fotocamera in questo display con sensore da 10 Megapixel, che permette di scattare selfie anche quando il dispositivo è richiuso.

Il display interno, quello pieghevole, da aperto raggiunge i 7,6 pollici. È un Dynamic AMOLED con risoluzione di 2.208 x 1.768 pixel e perde quel notch particolarmente invadente visto sul Galaxy Fold di prima generazione. La fotocamera per i selfie infatti è stata integrata direttamente nel pannello, ha un sensore da 10 Megapixel e ha un angolo di visuale pari a 80°. Anche in quest’ambito dunque un miglioramento oggettivo, almeno sulla carta. Siamo molto curiosi di testarlo sul campo.

La piattaforma hardware è basata sullo Snapdragon 865+ di Qualcomm. Niente Exynos dunque, con l’azienda sudcoreana che ha praticamente scelto il miglior processore su piazza. Ci sono poi ben 12 Gigabyte di RAM e 256 Gigabyte di storage su standard UFS 3.1, il più veloce disponibile. E poi supporto 5G, Bluetooth 5.0, Wi-Fi ac dual-band, NFC, GPS A-GLONASS BDS Galileo, supporto dual SIM (una Nano SIM e una eSIM), sensore per le impronte digitali posizionato sul lato. Insomma, tutto ciò che è lecito attendersi su un dispositivo di questo livello.

La parte software è ovviamente affidata ad Android 10 personalizzato con la OneUI, mentre tutto è alimentato da una batteria da 4.500 mAh. Qui siamo più o meno sullo stesso livello del Galaxy Fold (4.380 mAh) e c’è grande curiosità attorno all’autonomia effettiva. Lo Snapdragon 865+ offre un’ottima gestione energetica e il display esterno da 6,2 pollici sembra maggiormente utilizzabile rispetto a quello dello scorso anno. Tutti fattori che potrebbero giocare a favore del Galaxy Z Fold2 in termini di durata. Staremo a vedere.

Infine, le tre fotocamere posteriori. Il modulo è composto da tre sensori da 12 Megapixel: principale f/1.8 con OIS; ultragrandagolare f/2.2 da 123°; teleobiettivo f/2.4 con zoom ottico 2X e digitale 10X. Il particolare design ha impedito, per questioni di spazio, di integrare zoom periscopici o sensori da 108 Megapixel in stile Galaxy Note 20 Ultra. Ciò non toglie comunque che le fotografie possano essere di alto livello, come peraltro già visto con il Fold di prima generazione.

Configurazioni e disponibilità

Galaxy Z Fold2 5G può essere prenotato già a partire da oggi (e fino  al 17 settembre), con la disponibilità effettiva prevista per il 18 settembre. Il prezzo, come detto in apertura, è fissato a. 2.049 euro. Gli acquirenti potranno beneficiare del servizio Premier per Galaxy Z: un’assistenza
dedicata pensata per offrire la migliore esperienza possibile ai clienti. Un supporto concierge on- demand da parte di un team dedicato di esperti del prodotto sarà a disposizione del cliente; in questo modo sarà ancora più facile fissare appuntamenti e connettersi in una sessione.

In più si potrà godere della sicurezza offerta da Samsung Care+, che fornisce una protezione del dispositivo con un intervento contro danni accidentali del display entro un anno dalla data di acquisto. Per usufruire della copertura Samsung Care+ gratuita sarà necessario registrare il prodotto entro 30 giorni dalla data di acquisto, sull’app Samsung Members o sul sito web Samsung Care+.

Infine, le colorazioni. Quelle di base sono due, ovvero Mystic Black e Mystic Bronze, che a loro volta possono essere personalizzate cambiando il colore della cerniera. In questo caso le combinazioni sono quattro: Metallic Silver, Metallic Gold, Metallic Red, Metallic Blue. Insomma, un’ampia scelta per andare incontro ai gusti del più ampio pubblico possibile.