Android

Sarà di Redmi il primo smartphone con fotocamera da 64 MP?

Redmi potrebbe essere la prima azienda a impiegare il nuovo sensore Samsung ISOCELL Bright GW1 da 64 Megapixel presentato poco tempo fa. L’indiscrezione è stata riportata dal leaker Ice Universe sul social network cinese, Weibo. Considerando che la produzione dei nuovi sensori partirà nella seconda metà dell’anno, è presumibile che lo smartphone in questione arrivi a cavallo tra la fine del 2019 e gli inizi del 2020.

Disporre di una fotocamera da 64 Megapixel su un dispositivo Redmi – che dovrebbe continuare a mantenere i prezzi altamente competitivi – rappresenta un’importante mossa in ottica commerciale dato che l’utente presta sempre più attenzione al comparto fotografico. È bene sottolineare come maggiore quantità di pixel non si traduce sempre in maggiore qualità fotografica.

Nel momento in cui il nuovo sensore è stata annunciato, si era immediatamente ipotizzato che Samsung lo potesse utilizzare sulla sua prossima linea top di gamma, Galaxy Note 10. A quanto pare, non sarà così. Lo stesso Ice Universe, in quell’occasione, aveva spento gli entusiasmi affermando che il sensore da 64 Megapixel avrebbe fatto il suo debutto su un altro smartphone.

Non si sa altro su questo futuro smartphone con fotocamera da 64 Megapixel. Redmi ha presentato da poco il suo primo top di gamma K20 Pro che monta un sensore principale da 48 Megapixel prodotto da Sony. Chissà se sarà proprio l’erede, K30 Pro, a montare per la prima volta il sensore ISOCELL Bright GW1, ma ora è troppo presto per dirlo. Ne sentiremo sicuramente parlare nei prossimi mesi.

Il Redmi Note 7, nella versione da 3 GB di RAM, è disponibile su Amazon a 179,90 euro. Lo trovate a questo link.