Windows

Smartphone pieghevoli, Intel ha brevettato un dispositivo a tre display con Windows

Gli smartphone pieghevoli stanno per diventare realtà: pochi giorni fa il CEO di Xiaomi ha mostrato un prototipo in funzione, mentre a fine febbraio Samsung e Huawei mostreranno i primi prodotti funzionanti. Nessuna sorpresa quindi nello scoprire che anche Intel abbia brevettato nel 2017 uno smartphone pieghevole con tre display e sistema operativo Windows.

La soluzione Intel, benché probabilmente pensata per il settore business come testimonierebbe la presenza di Windows, appare molto interessante, perché aprendo o chiudendo i display laterali non si modifica unicamente l’estensione della superficie di visualizzazione, ma anche il modo di utilizzo del dispositivo e l’interfaccia stessa del sistema operativo, passando così da smartphone (quando i due display laterali sono chiusi) a tablet (quando sono tutti aperti), passando per configurazioni intermedie che ricordano quelle offerte dai notebook 2-in-1.

intel_foldable

Dalle immagini infatti si vede una configurazione a due display in cui uno dei due agisce come una piccola tastiera da notebook, mentre in altre immagini troviamo configurazioni tipo tent per un utilizzo multimediale etc. In una delle immagini infine si vede anche la presenza di un pennino, soluzione sempre utile in ambito professionale.

Trattandosi soltanto di un brevetto non è escluso che questo prodotto non veda mai la luce, che venga realizzato in maniera parzialmente differente o arrivi sul mercato solo tra alcuni anni. Tuttavia il prodotto in sé è credibile, visto che si sa già da qualche anno che, nonostante l’abbandono del settore mobile, Microsoft stia lavorando su una versione di Windows in grado di adattarsi dinamicamente a molti dispositivi differenti. Il brevetto Intel inoltre testimonia dell’interesse crescente da parte dell’industria per soluzioni di questo genere.