Telefonia

WhatsApp: nuove funzioni annunciate attraverso lo Stato, pubblicità in vista?

WhatsApp ha annunciato nella giornata di oggi l’arrivo di alcune nuove funzioni e l’ha fatto attraverso una caratteristica dell’app particolarmente amata dagli utenti: lo Stato. La cosa ha però sollevato un dubbio: l’azienda utilizzerà questa funzione per inserire pubblicità nell’app?

I primi post in tal senso hanno riguardato proprio la spiegazione relativa a questa novità: gli utenti dovranno abituarsi a trovare nuovi Stati ogni qual volta, all’interno di WhatsApp, verranno implementate nuove funzionalità.

Nelle quattro storie pubblicate, la società appartenente al gruppo Facebook Inc. ha tenuto a sottolineare appunto che, nel caso in cui verranno apportate delle modifiche o degli aggiornamenti nell’app, l’azienda pubblicherà questi Stati per spiegarne il funzionamento.

Possiamo definirlo come un modo più semplice per raggiungere più utenti possibili e spiegare a tutti cosa c’è di nuovo, anche a chi è meno avvezzo a seguire tali tematiche all’interno dei siti di tecnologia o nei vari blog o semplicemente per chi non si ferma a leggere il changelog ufficiale pubblicato sul Play Store ogni qualvolta si aggiornano le applicazioni.

Novità Whatsapp

Oltre alla spiegazione di questa novità, negli altri tre Stati, il colosso statunitense ha tenuto a ribadire che continuerà ad impegnarsi costantemente per garantire la privacy di tutti i suoi utenti, una sorta di segnale per rispondere alle miriadi di critiche ricevute dopo la pubblicazione delle nuove policy sulla privacy, obbligatorie per continuare ad utilizzare l’app, decisione poi rinviata.

WhatsApp privacy

È stato poi ribadito che WhatsApp non è in grado né di leggere né tantomeno di ascoltare le conversazioni private tra gli utenti, in quanto protette dalla crittografia end-to-end, adottata per garantire il massimo della riservatezza. Molti, vedono questi annunci come uno specchietto per le allodole e che ben presto WhatsApp potrebbe decidere di inserire all’interno dell’app anche degli annunci pubblicitari, per garantirne la gratuità nell’utilizzo.

Dove potrebbero essere piazzati questi annunci? Direttamente all’interno degli Stati, infatti, dopo un’iniziale fase sperimentale, nella quale WhatsApp gli adotterebbe solo per annunciare le nuove funzionalità, successivamente potrebbe sfruttarli per inserire la pubblicità.

Se infatti per gli Stati postati dai normali utenti è possibile silenziarli e non farli più comparire tra gli “Aggiornamenti recenti” per quelli postati direttamente da WhatsApp, tutto ciò non sarà possibile. Tale possibilità non la vedremo sicuramente in tempi brevissimi, ma non di vederla in un tempo neanche troppo lontano.

Il nuovissimo Samsung Galaxy S21 5G in versione 8/128GB è disponibile su Amazon al suo prezzo minimo. Per scoprire l’offerta clicca qui.