Android

Xiaomi, POCO segue Redmi: ora è un marchio indipendente

POCO segue la strada tracciata da Redmi esattamente un anno fa e diventa un marchio indipendente da Xiaomi. Manu Kuman Jain, Vicepresidente e capo della divisione indiana della casa madre, ha dichiarato su Twitter che il sub-brand ha raggiunto una propria identità grazie al successo di PocoPhone F1 permettendogli così di agire in maniera indipendente a partire da ora.

Il tweet si chiude invitando gli utenti a seguire il profilo IndiaPOCO. Questo lascia presupporre che probabilmente la società si concentrerà – almeno inizialmente – solo sul mercato indiano. Come specificato all’interno del post, il successo di POCO è stato dato dal PocoPhone F1 lanciato nel 2018, lo smartphone con caratteristiche da top di gamma venduto a prezzi di fascia media. Il dispositivo è stato particolarmente apprezzato da molti utenti ma – stranamente – da allora non è stato rilasciato nessun altro smartphone. Negli ultimi giorni, però, si è fatta più insistente l’indiscrezione che vede molto vicino l’arrivo di un successore.

Purtroppo, non sono stati condivisi i dettagli su come questa indipendenza si concretizzerà. Come abbiamo detto in apertura, lo scorso anno Xiaomi ha dichiarato Redmi un brand indipendente. Un’indipendenza che – in alcune occasioni – diventa difficile da individuare. Infatti, per quanto la seconda abbia continuato a concentrarsi su dispositivi con prezzi che non superano la fascia media, a volte gli smartphone delle due società risultano essere dei semplici rebranding. Penso, per esempio, al Redmi K20 presentato in Cina e che in Europa è arrivato come Xiaomi Mi 9T.

Sarà interessante, inoltre, capire se POCO entrerà in altri mercati diversi da quello smartphone proponendo – per esempio – dispositivi come auricolari, fitness tracker o smartwatch.

Xiaomi Mi 9T con fotocamera pop-up è disponibile all’acquisto su Amazon tramite questo link.