Android

ZTE Grand Memo, 5,7 pollici con Snapdragon 600

ZTE ha mostrato al Mobile World Congress di Barcellona il nuovo Grand Memo, un nuovo dispositivo portatile che si aggiunge al gruppo ormai numeroso dei phablet, vale a dire telefoni molto grandi che sono dei "quasi tablet". Nel caso specifico, lo schermo da 5,7 pollici (720p, 257 ppi), gestito dalla recentissima a potente piattaforma Qualcomm Snapdragon 600 a 1,7 Ghz, basata come sappiamo su architettura Krait 400 realizzata a 28 nanometri.

Oltre alla CPU quad-core troviamo a bordo 2 GB di RAM, quindi la quantità massima che troviamo oggi sul mercato. La memoria disponibile per l'archiviazione ammonta a 16 GB, e nei comunicati ufficiali non si fa menzione di un'eventuale slot per microSD.

ZTE Grand Memo

Lo schermo da 5,7 pollici ha una risoluzione pari a 1280×720 pixel. Completano la dotazione una fotocamera da 13 megapixel capace di registrare video in Full-HD, Wi-Fi, Bluetooth e la comune gamma di sensori. La batteria, infine, è da 3200 mAh.

Vale la pena notare infine che ZTE ha rivisto pesantemente Android Jelly Bean per realizzare la propria interfaccia Mifavor UI, che contiene anche diverse applicazioni realizzate dall'azienda cinese. L'idea è dare all'utente qualcosa di peculiare e diverso; una scelta che generalmente non è ben vista dagli amanti di Android, ma è senz'altro un buon modo per guadagnarsi – o perdere – il favore dei clienti.

Vale la pena notare, infine, che rispetto alle comunicazioni ufficiali di ZTE alcune delle specifiche sono risultate diverse, e non si tratta di dettagli da poco: in particolare, inizialmente ZTE aveva indicato un SoC Snapdragon 800 e uno schermo con risoluzione Full-HD. I dati su questo prodotto, quindi, potrebbero cambiare ancora nei prossimi giorni, anche se non su elementi tanto rilevanti.