Giochi PC

Artifact: Valve rielaborerà l’intero gioco

Artifact è un nuovo gioco di carte collezionabili, basato sulla lore di DOTA 2 e rilasciato da Valve lo scorso novembre. Purtroppo per gli sviluppatori, il numero di giocatori è rapidamente diminuito: nel gennaio 2019, Artifact ne contava solo 1700 (secondo i dati di Steam Charts) e in questi mesi tale valore è calato ulteriormente. Considerando che si tratta di un gioco di Valve, famosa per grandi titoli come Counter-Strike: Global Offensive e DOTA 2, è qualcosa di strano e preoccupante.

Jeep Barnett di Valve ha ammesso che la situazione attuale è tutt’altro che ottimale e ha confermato che il team di sviluppo si concentrerà sulla risoluzione dei problemi più grandi. “Quando abbiamo rilasciato Artifact, ci aspettavamo che sarebbe stato l’inizio di un lungo viaggio, pensavamo che avremmo posto le fondamenta per gli anni a venire. Il nostro piano era di iniziare immediatamente a rilasciare una serie di update, seguendo i consigli dei membri della community, nati tramite un dialogo aperto.”

Ovviamente, le cose non sono andate come speravamo. Artifact rappresenta la più grande discrepanza tra aspettative e risultati. Non crediamo, però, che i giocatori non abbiano capito il nostro gioco, o che lo stiano giocando male. Artifact ora rappresenta un’opportunità di migliorare le nostre capacità e la nostra conoscenza, per costruire giochi migliori.”

Invece di aggiungere nuove feature o carte, Valve farà un passo indietro e ridefinirà Artifact nella propria interezza. Ciò significa che lavoreranno sul “game design, l’economia di gioco, il lato sociale dell’esperienza, e molto altro“. Ovviamente questo richiederà tempo.

Col tempo, ci focalizzeremo sulla risoluzione di questi grandi problemi, piuttosto che rilasciare degli update. Per quanto ci aspettiamo che questo processo di sperimentazione e sviluppo richieda una significativa quantità di tempo. siamo felici di lanciarci in questa sfida e vi condivideremo novità appena saremo pronti.

Si tratta di una situazione spiacevole, sia per Valve che per i fan che hanno sostenuto il gioco (anche a livello economico) fino a questo momento. Speriamo che in pochi mesi si possa già iniziare a vedere la luce in fondo al tunnel. Diteci, avete provato Artifact? Vi ha convinti?