Tom's Hardware Italia
Realtà virtuale

Facebook: in sviluppo gli avatar del futuro per la VR

Facebook ci permette di sbirciare dietro i propri Reality Labs, mentre sviluppano la tecnologia del futuro: oggi, scopriamo i Codec Avatars.

Facebook ha annunciato che, a partire questo mese, saranno rilasciati una serie di articoli legati alle tecnologie in sviluppo presso i Facebook Reality Labs. Il primo articolo è già disponibile e ci permette di esplorare i dietro le quinte del FRL di Pittsburgh.

Quest’ultimo sta lavorando al Code Avatars, un progetto di ricerca che, tramite la realizzaione di avatar visivamente fedeli, vuole creare una soluzione per le interazioni sulla lunga distanza. Si tratta di un obbiettivo a lungo termine, ma già ora possiamo scoprire qualche dettaglio su come Facebook si stia approcciando al problema.

Codec Avatars ha già creato una dozzina di avatar realistici che hanno permesso ad alcune persone di dialogare in un ambiente virtuale. Secondo quanto spiegato nell’articolo, il processo produttivo si compone di due funzioni primarie: la codificazione e la decodificazione. Prima di tutto, il codificatore utilizza un sistema di fotocamere e microfoni per catturare quello che il soggetto sta facendo e dove lo sta facendo. Una volta fatto ciò, il codificatore prende le informazioni e assembla un codice unico, una rappresentazione numerica dello stato del corpo di una persona e dell’ambiente, pronto a essere inviato dove è necessario. Il decodificatore, poi, traduce questo codice in segnali audio e video che il ricevitore vede come una perfetta rappresentazione delle sembianze dell’altra persona.

Per raggiungere questo obbiettivo, vengono utilizzate centinaia di fotocamere ad alta risoluzione: ognuna di essere cattura un GB di dati al secondo. Inoltre, uno studio di Facebook Reality Labs utilizza 1700 microfoni per permettere la ricostruzione del suono in 3D, per realizzare un audio realmente immersivo. Questi dati saranno usati per allenare un sistema IA che possa, in futuro, creare con rapidità un tuo personale Codec Avatar, a partire da poche foto o video. Attualmente, il procedimento richiede due studi di cattura, poco pratici per un tecnologia che vuole essere quotidiana.

Codec Avatars side-by-side comparison

A side-by-side comparison of an individual and her avatar shows the technology's photorealism. The left side of the face is a recorded video of a real person making different facial expressions. The right side of the face is an avatar. Unlike other realistic avatars we see today, Codec Avatars are generated automatically — a requirement for effortless Social VR.

Publiée par Facebook Engineering sur Lundi 11 mars 2019

Dare alle persone un modo per creare un proprio avatar identico alla realtà in modo facile e quasi istantaneo è solo una parte della sfida, però. Un altro obbiettivo è quello di assicurarsi che le persone e i loro avatar siano al sicuro. Il team Facebook di Pittsburgh sta lavorando per fare in modo che non ci siano rischi creando una combinazione di autenticazione utente, autenticazione del device e criptazione hardware. Si vuole evitare il rischio “Deepfake”. Il team è regolarmente in contatto con esperti di privacy, sicurezza e IT per assicurarsi di procedere secondo i migliori protocolli possibili.

Si tratta di una tecnologia agli albori, che richiederà del tempo per essere completamente sviluppata, ma che già ora permette di immaginare un futuro che fino a poco tempo fa sembrava esclusivo della fantascienza. Diteci, cosa ne pensate?