PlayStation

Final Fantasy 7 Remake | Guida Modalità Difficile

Pagina 6: Final Fantasy 7 Remake | Guida Modalità Difficile

Se avete ormai perlustrato in lungo e in largo Final Fantasy 7 Remake e volete concedervi una sfida più ampia, è forse arrivato il momento di passare alla modalità difficile. Affrontare il gioco a modalità hard però non è una passeggiata e nonostante i trofei relativi alla modalità difficile richiedano solo di rigiocare alcuni capitoli, abbiamo pensato di fornirvi una serie di consigli che vi saranno utili nel portare a termine questa sfida.

Cose da fare prima di iniziare la Modalità difficile

I seguenti obiettivi sono indispensabili da portare a termine nell’endgame della modalità normale prima di imbarcarvi nella modalità difficile:
  • Completare tutte le sfide dell’arena di Corneo;
  • Completare tutte le Missioni VR fino al livello possibile dal vostro attuale equipaggiamento (molto importante che otteniate le materie utili ad aumentare del 100% l’esperienza ottenuta e gli AP delle materie);
  • Tornate al Colosseo per farmare scontri in modalità facile (il punteggio ottenuto non cambia) per portare al massimo tutte le materie magiche (e così da avere almeno 3 Materie Energetiche a livello massimo). Inoltre massimizzate le abilità delle varie armi e portate al massimo 4 Materie Vitale, 4 Materie Arcane e 4 Materia Occulte.
  • A questo punto formate un team di 3 personaggi fissi (vi consigliamo di avere sempre Cloud per l’offensiva e Aerith come curatrice) con le seguenti caratteristiche:
  • Preparatevi ad affrontare le ultime due sfide VR, saranno molto difficili, specialmente l’ultima che vi richiederà di sconfiggere in ordine: Shiva, Chocociccio, Leviatano, Bahamot e Ifrit e infine il Prototipo (che si rivelerà l’avversario meno ostico). Vi consigliamo di settare Cloud con materia Elementale e Glaciale collegate insieme nella vostra protezione per far si di essere sempre curati da ogni attacco che Shiva metterà a segno. Vi suggeriamo, inoltre, di caricare due limit break da usare contro Ifrit, quando verrà evocato da Bahamot durante il quarto round. Il resto degli scontri vertono tutti sulla vostra abilità nel cambiare rapidamente personaggio e nella capacità di mantenere Aerith sempre distante e costantemente impegnata a curare o a castare barriere quando necessario.
  • Una volta sconfitto il boss finale dell’ultima sfida VR (il Prototipo) otterrete un utilissimo oggetto che vi permetterà di avere una limit immediatamente pronta all’inizio di ogni scontro. Inoltre continuerà a caricare la vostra barra Limit, costantemente e in maniera analoga alle barre ATB (considerate che potrete avere una limit pronta ogni minuto e mezzo circa). Questo oggetto si rivelerà indispensabile per progredire nei capitoli avanzati della modalità Difficile.

Finalmente siete pronti a partire per la modalità più ardua del gioco, non vi resta che leggere gli ultimi consigli qui sotto e imbarcarvi per questa avventura!

Consigli per affrontare la modalità Difficile

Il miglior consiglio per affrontare questa modalità può darvelo solo la pratica, ma di seguito troverete alcuni suggerimenti che possono fare la differenza tra la vita e la morte in moltissime battaglie:

Confondete i nemici con il cambio personaggio

Se non siete appassionati dello switch personaggio dovrete imparare e anche in fretta perchè in modalità difficile è un ottimo modo per distrarre/confondere gli avversari. I nemici hanno infatti la tendenza ad attaccare principalmente il personaggio controllato dal giocatore, quindi è utile usare un personaggio giusto il tempo per avviare un attacco o lanciare un incantesimo e poi passare subito ad un altro personaggio ripetendo di continuo il procedimento. In questo modo gli avversari si troveranno confusi e interromperanno spesso l’attacco per cambiare bersaglio.

Le magie curative sono la vostra ancora di salvezza

Nella modalità difficile non è possibile usare oggetti. Capite quindi che l’importanza di un personaggio dedito a guarire il gruppo è fondamentale. E perchè non 2 personaggi? Magari avere Aerith e Cloud che guariscono continuamente il gruppo è troppo dispendioso in termini di MP, ma è possibile trovare un buon compromesso con gli altri personaggi. Naturalmente lasciando sempre Aerith come guaritrice per eccellenza.

Sfruttate i punti deboli

Ogni nemico ha un punto debole, specie a livello elementale. Magari non vi servirà sfruttarli in ogni battaglia ma nelle boss battle più impegnativa sarà importante fare affidamento su queste debolezze. Naturalmente sfruttare punti deboli elementali richiede il consumo di molti MP per lanciare incantesimi di alto livello. Siate sicuri, quindi, di avere le materie Arcana e Occulta sempre equipaggiate e potenziate al massimo.

Le giuste materie possono salvarvi la vita

Come avrete capito nella modalità difficile di Final Fantasy 7 Remake il problema principale sta nell’impossibilità di usare oggetti e mantenere alti gli MP. Fortunatamente nessuno vieta di usare le Materie (qui la nostra guida per trovarle tutte). Questa risorsa può essere usata continuamente e vi permette di mettere in atto delle combo per facilitarvi di molto la vita. Le materie più utili da usare e che influiscono sulla ricarica di HP e MP sono:

  • Materia Energetica
  • Materia Meditativa
  • Materia Barriera
  • Materia Rianimante
  • Materia Autosoccorritrice

E se voi non siete ancora partiti per questo viaggio, staccate un biglietto di sola andata per Final Fantasy 7 Remake ed unitevi all’avventura di Cloud. Riscoprite una Midgar viva e piena di folklore in cui in ogni angolo c’è qualcosa da scoprire. Potete trovare il gioco su Amazon in versione Standard, Deluxe o Day-one Limited Edition.