PlayStation

God of War Ragnarok uguale precedente? In realtà ci saranno dei cambiamenti

Con il primissimo trailer di God of War Ragnarok abbiamo scoperto anche un’interessante novità, ovvero che il director del gioco non è più Cory Barlog bensì Eric Williams. La scelta ha un po’ spizzato la community, come il nuovo look di Thor, soprattutto perché gli appassionati del God of War del 2018 sanno bene quanto il titolo sia legato anche alla figura di Barlog stesso, come viene spiegato anche nel documentario Raising Kratos. Di fatti, il precedente game director aveva più volte ribadito quanto fosse importante far evolvere il personaggio, dal folle dio greco a un padre premuroso.

God of War Ragnarok

In un’intervista ad Eric Williams, GameInformer ha portato alla luce alcune interessanti informazioni sulla direzione creativa di God of War Ragnarok. Williams ha parlato a proposito del rapporto padre-figlio, centrale nella narrazione del precedente capitolo, raccontando anche che ha avuto problemi con il suo matrimonio e che non ha potuto avere figli. Per questo motivo, ha avuto difficoltà a guidare il team di sviluppo verso una precisa direzione creativa. Tuttavia, racconta, molti membri di Santa Monica Studio sono madri o padri e hanno potuto raccontare differenti punti di vista che lo hanno aiutato.

Williams spiega anche che nel precedente capitolo Atreus era sostanzialmente l’unico giovane non adulto della storia, e che di conseguenza è dovuto crescere in un mondo che non comprendeva e senza una figura di riferimento della sua età. Per questo motivo, il nuovo director crede che il personaggio di Angrboda, una ragazza discendente dei giganti, sarà molto importante per la narrazione, sebbene sia ancora presto per parlare di lei nel dettaglio.

God of War Ragnarok

Al contrario del gioco del 2018, God of War Ragnarok racconterà la vicenda attraverso molteplici punti di vista, non solo quello di un genitore, ma anche di un figlio. Questo dettaglio potrebbe anche presupporre la possibilità di giocare nei panni di Atrus stesso, cosa che farà sicuramente la felicità dei giocatori. Insomma, God of War Ragnarok sembra gettare le basi su una direzione creativa davvero interessante, come vi abbiamo anticipato nella nostra anteprima, motivo per cui non vediamo l’ora di provarlo con mano. Ricordiamo ai lettori che per il momento non è stata specificata una data di lancio del titolo, ma sappiamo che sarà rilasciato su PlayStation 5 e PlayStation 4.

Su Amazon potete recuperare il God of War del 2018 in questa paginaofferta speciale.