PlayStation

Marvel Spider-Man 2 | Prime impressioni

Oltre quattro milioni e mezzo di visualizzazioni del trailer di Marvel Spider-Man 2 per PlayStation 5 in sole dodici ore, non mentono! I giocatori non si sono minimamente stancati della rivisitazione del “tessiragnatele” a opera di Insomniac Games e ne attendono caldamente il ritorno sulla nuova console di Sony.

Il merito di tanto entusiasmo è tutto da ritrovarsi in un annuncio atteso ma parzialmente inaspettato, anche in virtù della recente uscita lo scorso novembre dello spin-off dedicato a Miles Morales, oltre che in un teaser trailer in grado di creare aspettative altissime, alimentare le numerose voci di corridoio che si sono alternate nei mesi scorsi e presentare uno dei villain più amati dell’universo di Spider-Man… il tutto in meno di due minuti.

Marvel Spider-Man 2

Trama

Da che ho memoria, ho sempre cercato un mio pari… qualcuno in grado di spronarmi… qualcuno in grado di sorprendermi…qualcuno che possa addirittura battermi… ma tutto quello che ho trovato fino a ora sono soltanto delusioni. Qualcuno di voi sarà in grado di darmi finalmente ciò che desidero?

Dopo aver passato qualche tempo a cercare di comprendere di chi potesse essere la voce, dal lieve accento sovietico, sentita nel teaser trailer, l’unica ipotesi palesatasi nella nostra mente è che possa trattarsi di Sergei Kravinof, conosciuto dai più come Kraven il cacciatore. Uno dei nemici più iconici di Spider-Man e che potrebbe, effettivamente, rivelarsi perfetto per rispecchiare le dichiarazioni fatte da Ryan Schnider di Insomniac.

Quest’ultimo, infatti, ha recentemente spiegato che Marvel Spider-Man 2 sarà il progetto più ambizioso mai realizzato da Insomniac Games. Una produzione che punterà moltissimo sulla narrazione, andando a mostrare la fragilità delle persone dietro alle maschere piuttosto che limitarsi a raccontare una storia di supereroi. Considerando le atmosfere della maggior parte delle storie che, dal 1964 a oggi, hanno visto Kraven nel ruolo di antagonista, siamo sicuri che la scelta potrebbe rivelarsi quella giusta per il loro scopo.

Il piatto forte del trailer, però, non è tanto l’ipotesi che Kraven sia uno dei villain di Marvel Spider-Man 2, quanto più chi risponde, al plurale, alla sua domanda. Sapevamo già, sempre grazie alle dichiarazioni rilasciate da Insomniac Games dal 2018 a oggi, che il non aver inserito la celebre Black Suit fra i costumi sbloccabili nel primo capitolo, era stata una scelta dettata dalla volontà di introdurla nel loro universo “ragnesco” con i giusti crismi, per questo motivo il primo piano sull’aggraziatissima faccia di Venom, ci ha lasciato più galvanizzati che realmente sorpresi.

Cercando di non rovinare l’esperienza a chi ancora non ha giocato, e finito, il primo capitolo, possiamo dirvi che conoscere la veste inedita che Insomniac Games potrebbe aver pensato per Venom ci incuriosisce non poco. La relazione che ha con Peter Parker, e con uno dei personaggi chiave del primo capitolo, potrebbe rivelarsi un’ottima soluzione narrativa in grado di offrire un respiro differente rispetto a quello a cui i fan sono abituati da decadi.

Se le identità di entrambi i villain venissero confermate, Marvel Spider-Man 2 riuscirebbe a proporre una rivisitazione dell’universo “ragnesco” ancor più spiazzante di quella imbastita con il primo capitolo, mostrando ancora una volta le enormi capacità di scrittura di Insomniac Games, capaci di prendere spunto dagli universi cinematografici e fumettistici per creare un’impianto narrativo inedito e convincente.

Marvel Spider-Man 2

Marvel Gamerverse

Proprio in merito all’universo realizzato da Insomniac Games, la doppietta di trailer proposta da Sony durante il PlayStation Showcase dello scorso 09 settembre (composta dal trailer di Marvel Spider-Man 2 e da quello del futuro Marvel Wolverine) ci ha riportato alla mente le dichiarazioni fatte sia da Sony che da Marvel in merito alla volontà di creare un Gamerverse che potesse proporsi come una versione in salsa videoludica, dell’oramai celebre Marvel Cinematic Universe.

Un progetto ambizioso e iniziato con una produzione, il Marvel Spider-Man del 2018, di indubbia qualità, contornata da una serie di progetti multimediali collegati a essa. Fra questi troviamo addirittura una miniserie a fumetti, realizzata per introdurre i lettori a questo nuovo universo parallelo oltre che fungere da ulteriore dichiarazione d’intenti da parte dei due colossi dell’intrattenimento.

Un progetto che, però, sembrava essersi arenato contro uno scoglio chiamato Crystal Dynamics, che attraverso alcune dichiarazioni, negò ogni possibile connessione fra Marvel Avengers e l’universo creato da Insomniac Games. Mentre i giocatori si iniziavano a rassegnare all’idea di rivivere un periodo corollato da produzioni videoludiche dedicate ai personaggi della “casa delle idee” sconnesse fra loro, Insomniac Games e PlayStation hanno sorpreso tutti presentando Wolverine e lasciando, di fatto, intendere che la loro volontà di creare un Marvel Gamerverse le cui produzioni sono interconnese fra loro, non è stata intaccata minimamente.

Gameplay

Chiunque abbia giocato sia Marvel Spider-Man che lo spin-off dedicato a Miles Morales, avrà pensato almeno una volta che la possibilità di utilizzare entrambi i personaggi nello stesso gioco, magari con un impianto co-op che permetta di dondolarsi fra i grattacieli di New York in compagnia, sarebbe il punto di svolta per la serie. Un desiderio che più volte è trapelato nei meandri del web, fra sedicenti voci di corridoio e indiscrezioni di fantomatici addetti ai lavori.

Insomniac, però, con il teaser trailer di Marvel Spider-Man 2 sembra abbia voluto alimentare queste voci, mostrandoci in più riprese il potenziale che una formula del genere potrebbe offrire ai giocatori. Dopo aver visto Peter e Miles sgominare una banda di criminali a suon di attacchi combinati, le nostre aspettative sono tutte rivolte verso la possibilità di poter alternare a piacere i due protagonisti, in un sistema simile a quello che verrà offerto dal prossimo Gotham Knights.

Marvel Spider-Man 2

Creare combo dinamiche, e altamente coreografiche, cercando di inanellare al meglio le abilità differenti dei due eroi, offrirebbe a Marvel Spider-Man 2 quel pizzico di strategia in più atto a rendere più complesso e appagante il gameplay basato sul free-flow della serie. Volendo poi compiere un volo pindarico, potremmo addirittura immaginarci come potrebbe essere vivere l’intera esperienza, o parte di essa, in compagnia di un altro giocatore.

In termini di struttura di gioco, invece, non crediamo che ci si distanzierà eccessivamente dalla formula già vista nei precedenti capitoli. New York è bellissima, funziona alla grande e ha ancora moltissimo da offrire se sfruttata saggiamente. Indubbiamente, però, Insomniac deve lavorare a fondo per rendere maggiormente interessanti le missioni secondarie, più varie le sezioni all’interno degli edifici e, possibilmente, offrire delle boss fight leggermente più stratificate.

Marvel Spider-Man 2

Data di uscita

Inutile girarci introno, l’attesa che ci separa da Marvel Spider-Man 2 è ancora lunga. Il teaser trailer, infatti, termina con un lapidario 2023, che lascia ben poche speranze nel poter vedere qualcosa di più in merito al gioco prima della prossima estate. Noi, nel frattempo, ci premuniremo di aggiornare questo articolo ogniqualvolta Sony, o Insomniac Games, rilasceranno qualche nuova informazione in merito al titolo.