Nintendo Switch

Pokémon Spada e Scudo: nuove critiche, ora alla community non piace l’acqua

Pokémon Spada e Scudo, oramai, non sono nuovi alle critiche dei giocatori. Tutto è iniziato con l’annuncio della mancanza del Pokédex Nazionale: a Galar, la nuova regione, non potremo trovare tutti gli ottocento (e più) Pokémon amati dai fan, ma solamente un ristretto gruppo.

È chiaro che i fan non hanno apprezzato la scelta: Game Freak, però, si è giustificata affermando che l’obbiettivo del team è di proporre animazioni e modelli di alta qualità e fedeltà; non sarebbe stato possibile farlo con quasi un migliaio di creature.

La community di Pokémon Spada e Scudo, però, ha replicato che era una menzogna e che i mostri tascabili visti nei trailer utilizzavano animazioni riciclate dai vecchi capitoli. Game Freak, a sua volta, ha risposto che non era affatto così. La situazione non potrà essere analizzata per bene fino a quando non ci sarà la possibilità di mettere le mani sul gioco, ma questo non significa che i giocatori vogliano sotterrare l’ascia di guerra.

Ora, infatti, gli utenti stanno criticando anche la resa delle superfici di laghi e fiumi, affermando che sembra più olio che acqua. Come potete vedere qui sotto, il Lapras non genera onde e schiuma sulla superficie dell’acqua quando si sposta.

In SwSh, water is made from anything but water. Where are splashes and waves? This isn’t nitpicking since you can see it clearly without slow motion. from pokemon

Game Freak non ha ancora commentato questa nuova critica della community. Per ora pare proprio che Pokémon Spada e Scudo non stiano convincendo i giocatori sotto il profilo tecnico. Certo, c’è ancora tempo per apportare dei miglioramenti, ma quattro mesi non sono molti.

Vi ricordiamo che Pokémon Spada e Scudo saranno disponibili a partire dal 15 novembre su Nintendo Switch e Nintendo Switch Lite (in commercio dal 20 settembre). Diteci, voi cosa ne pensate? Credete che la community stia esagerando?

Potete prenotare Pokémon Spada e Scudo a questo indirizzo.