Questo smartwatch vi mette un Game Boy al polso

Il Retro Gaming Watch è un nuovo smartwatch, dotato di un peculiare design clamshell, e votato totalmente al retro-gaming.

Avatar di Andrea Maiellano

a cura di Andrea Maiellano

Author

Il Retro Gaming Watch è un nuovo smartwatch, dotato di un peculiare design clamshell, che promette di regalare il fascino dei giochi classici del passato direttamente sul polso dell'utente.

Questo progetto, sviluppato da Jason Rogers, ha rapidamente superato il suo obiettivo di finanziamento su Kickstarter di 35.000 dollari USA, raggiungendo, al momento della stesura di questa notizia, 51.256€ e prevedendo la sua distribuzione entro novembre 2024.

Il suo design si ispira alle console portatile degli anni '90, e agli orologi Giapponesi degli anni '80, fondendo i due stili in uno chassis tanto unico quanto peculiare.

Simile a un Game Boy Advance SP da portare al polso, il Retro Gaming Watch si presenta con un design fisico che offre la possibilità di aprire il dispositivo per rivelare uno schermo e dei controlli.

Difatti, il Retro Gaming Watch, pur presentandosi con un design molto peculiare, offre un'esperienza utente molto interessante. Da chiuso, appare come uno smartwatch dalla forma squadrata e dal design imponente; una volta sganciato il device dal cinturino, il Retro Gaming Watch si può aprire, in maniera analoga al Game Boy Advance SP, per garantire un'esperienza d'uso compatta e, apparentemente, confortevole.

Lo smartwatch è dotato di un FPGA (Field Programmable Gate Array), un processore Arm Cortex M33 con velocità fino a 160 MHz, 1,5 MB di "fast RAM" e un processore grafico 2D dedicato, garantendo la capacità di gestire giochi DOS e titoli delle console degli anni '80 e '90.

Oltre alla sua funzionalità di orologio, il Retro Gaming Watch può connettersi e interagire con lo smartphone per garantire un controllo delle notifiche provenienti da applicazioni e messaggi.

Ciò che rende unico questo dispositivo rispetto all'hardware comune che emula le vecchie console è la programmazione personalizzata FGPA, che include un'elaborazione video 2D per assicurare rappresentazioni accurate e fluide dei giochi classici.

L'FPGA Efinix T20, con 20 Kb di elementi logici e circa 1000 Kb di RAM, può competere con le console a 16 bit degli anni '90 e potenzialmente avanzare verso le prime generazioni 3D.

Il percorso di sviluppo del Retro Gaming Watch ha richiesto 10 anni, con diverse iterazioni e revisioni che hanno plasmato l'attuale design. Lo schermo è un display LCD personalizzato da 1,54 pollici con una risoluzione di 320x320 pixel e refresh rate di 60Hz.

Oltre a ciò, il dispositivo comprende un magnetometro, un accelerometro, un amplificatore audio e un altoparlante mono, con funzionalità extra in valutazione come il monitoraggio della frequenza cardiaca, il supporto alle microSD e l'aggiunta di una fotocamera e di un paio di pulsanti sulla cornice laterale.

L'obiettivo finale dei creatori è quello di far diventare il Retro Gaming Watch una piattaforma per gli sviluppatori emergenti, dato che l'esecuzione diretta del gioco sull'hardware richiede il 10% dell'energia della batteria rispetto alle soluzioni convenzionali.