Tom's Hardware Italia
Giochi PC

Smach Z, il PC portatile si fa più potente e più “Zen”

SMACH Team ha rivisto in meglio le caratteristiche per il progetto Smach Z che dovrebbe finalmente debuttare entro l'anno.

Smach Z, il progetto Kickstarter che promette di far giocare i titoli PC in mobilità, vanterà caratteristiche tecniche migliori di quelle previste originariamente, abbracciando le  APU della famiglia Zen di AMD. Il debutto, dopo diversi ritardi, è atteso entro l'anno.

Il progetto originale fu cancellato, salvo poi ritornare in careggiata nell'agosto 2016 su Kickstarter, promettendo una piattaforma con un SoC AMD Falcon, uno schermo con risoluzione Full HD e un controller Steam come gamepad. Il sogno di tanti giocatori non ha ancora visto la luce, ma a quanto pare la componentistica di Smach Z è stata aggiornata alle ultime APU Raven Ridge di AMD.

Secondo quanto riportato da Liliputing, Smach Z non adotterà le versioni desktop dell'APU, bensì una proposta "Ryzen Embedded V1000", il modello V1605B per la precisione: una CPU con 4 core, 8 thread, un TDP di 12-25W e una GPU integrata Vega 8.

Ci troveremo quindi di fronte a un bell'aumento delle prestazioni rispetto alle vecchie caratteristiche con cui si era presentato il progetto su Kickstarter, e che dovrebbe offrire performance simili a un processore mobile Ryzen 5 2500U.

Del PC portatile sarebbe prevista anche una versione Pro che porterebbe il quantitativo di RAM da 4 a 8 GB e lo spazio di archiviazione dell'SSD da 64 a 128 GB. Per la batteria integrata si parla di una 46 Wh che dovrebbe garantire 5 ore di autonomia.

Smach Z

Smach Team sarà presente all'Embedded World, un evento che si terrà in Norimberga (Germania) tra il 27 febbraio e il 1 marzo, dove porterà un prototipo della console. A giorni arriveranno gli annunci ufficiali tra cui, si spera, anche quelli relativi al prezzo e alla data di uscita.