Tom's Hardware Italia
PlayStation 4

The Last of Us 2: ogni nemico umano avrà un nome, dei compagni e dei sentimenti

The Last of Us 2 vuole sconvolgerci con la sua violenza, e per farlo prima di tutto renderà più umani gli avversari, dandogli un nome e dei sentimenti.

The Last of Us 2 è per certo il gioco del momento. Dopo aver scoperto molti nuovi dettagli grazie allo State of Play, come la data di uscita, un nuovo trailer e, successivamente, le edizioni speciali, abbiamo ora modo di vedere un nuovo video nel quale Neil Druckmann in persona, game director di The Last of Us 2, ci parla un po’ del gioco.

Potete vedere il filmato completo qui sotto, ma c’è un dettaglio in particolare che non può non richiamare l’attenzione di tutti gli appassionati. Druckmann spiega che ogni nemico umano all’interno di The Last of Us 2 avrà un nome. I personaggi si chiameranno l’un l’altro per nome durante il gioco, discutendo di tattiche e dandosi ordini a vicenda. Uccidere un nemico non significherà solo eliminare un ammasso di poligoni, ma significherà eliminare l’amico e il compagno di qualcuno.

Sarà addirittura possibile eliminare i cani da guardia dei nemici (solo se vogliamo, viene specificato da Neil Druckmann, non vi è obbligo): i proprietari, vedendo il proprio cane morto, urleranno di dolore. Gli umani, quindi, reagiranno in modo emotivo alle nostre azioni, facendoci capire qual è l’effetto del nostro comportamento violento.

Uno dei grossi temi del gioco è vedere quei pezzi dell’umanità della protagonista che sono andati perduti nella ricerca della giustizia a ogni costo. Avere nemici con un nome e in grado di coordinarsi non sarà solo interessante a livello ludico, ma farà in modo di renderli veramente umani. Diteci, voi cosa ne pensate di questa scelta di Naughty Dog? Credete che la violenza di The Last of Us 2 sarà veramente d’impatto? Vi ricordiamo inoltre che The Last of Us 2 non conterrà una modalità online, ma qualcosa è comunque in lavorazione.

Potete prenotare la vostra copia di The Last of Us 2 su Amazon a questo indirizzo.