Giochi PC

The Witcher, CD Projekt e l’autore dei romanzi siglano un nuovo accordo sui diritti

L’autore dei romanzi di The Witcher, Andrzej Sapkowski,  e CD Projekt, sviluppatore dell’omonima saga di videogiochi, hanno siglato un nuovo accordo per l’uso dei diritti della serie. L’annuncio è arrivato a distanza di oltre un anno dalla rivendicazione avanzata dallo scrittore nei confronti della casa di sviluppo di oltre 16 milioni di dollari in royalty che non gli sarebbero state riconosciute nonostante l’utilizzo della sua proprietà intellettuale per scopi commerciali.

Tutto era cominciato con una rara intervista concessa nel 2017 al sito Eurogamer da Sapkowski, autore solitamente molto schivo. Lo scrittore aveva raccontato che quando CD Projekt Red lo aveva contattato per realizzare il videogioco di The Witcher, pubblicato nel 2008, gli era stato offerta una percentuale sui profitti ma lui si era rifiutato preferendo avere un’intera e immediata somma di denaro vendendo allo studio i diritti di tutti i suoi romanzi. “È stata una mossa stupida – aveva ammesso Andrzej Sapkowski – Sono stato così stupido da lasciare tutto nelle loro mani perché non credevo che i videogiochi di The Witcher avrebbero avuto successo. Ma chi poteva prevedere come sarebbe andata alla fine? Io certamente no”.

The Witcher 3

Circa un anno dopo, Sapkowski aveva scritto a CD Projekt una lettera in cui sosteneva che, stando alla normativa polacca, era stato sottopagato per l’utilizzo dei suoi lavori letterari. Solo come royalty per The Witcher 3 Wild Hunt lo scrittore aveva rivendicato una cifra pari a 16 milioni di dollari. Da parte sua, CD Projekt Red aveva scritto ufficialmente agli investitori, immaginiamo preoccupati nel leggere una somma simile, rassicurando sul fatto che le richieste dello scrittore erano “prive di ogni fondamento”. Ad ogni modo, lo sviluppatore aveva espresso la propria volontà di raggiungere un accordo con Sapkowski.

Come ha fatto sapere CD Projekt con un comunicato stampa, l’accordo è stato raggiunto e serve a “soddisfare e chiarire pienamente le necessità e le aspettative di entrambe le parti, sia per il passato che per il presente, e delimita una cornice di lavoro per le future collaborazioni”. Al di là di questo, non sono stati forniti ulteriori dettagli se non che a CD Projekt vengono garantiti nuovi diritti sulla serie, insieme alla conferma dell’uso esclusivo di The Witcher nei prodotti videoludici, nelle graphic novel, nel giochi da tavolo e su tutto il merchandise.

Se siete interessati al prossimo gioco di CD Projekt Red, potete prenotare Cyberpunk 2077 su Amazon nelle sue versioni Limited, Collector e Standard. Al gioco potete anche affiancare la guida strategica da collezione  e quella standard.