Giochi PC

Warhammer 40k: Dawn of War 3, a volte ritornano

Un'epico trailer di 4 minuti per annunciare il ritorno di uno degli RTS più amati di sempre. Violento, oscuro e indimenticabile, finalmente Dawn of War sta per tornare. Il titolo Relic Entertainment dovrebbe vedere la luce nel 2017 e al momento non si sa di più sulla data d'uscita.

Con la promessa di portare morte, distruzione e le unità più mastodontiche mai viste sui nostri schermi, Dawn of War 3 permetterà di giocare con tre razze diverse: Space Marine, Eldar e Orki. Tre fazioni che colliderano sullo stesso pianeta, con l'obiettivo di impossessarsi di una misteriosa e potentissima arma.

Come da tradizione ogni razza avrà unità speciali, eroi ed abilità diverse, che potranno ovviamente essere sviluppate con il procedere della storia. Graditissimo anche il ritorno di Gabriel Angelos al comando dei Blood Ravens.

Dawn of War 3 segna il ritorno delle battaglie su vasta scala tanto amate nel primo capitolo della saga. Sacrificando un minimo di dettaglio per le singole unità, Relic spera di riuscire a rendere spettacolari e fluidi i combattimenti, nonché di più facile lettura, grazie ad una palette di colori ispirata al gioco da tavolo e meno cupa.

bRNzRsaDJieNeZKeMfEw4H
Il titolo mischierà elementi del primo e del secondo capitolo. Torneranno le basi dell'originale, che sostenute dai generatori di energia forniranno ai giocatori le unità necessarie a dominare la mappa.
 
La personalizzazione delle unità introdotta nel secondo capitolo sarà uno degli elementi chiave di Dawn of War 3, soprattutto tramite le unità d'elite, pensate per fornire un grosso vantaggio tattico anche da sole. Questo terzo capitolo della saga, pur prendendo spunto da entrambi i suoi predecessori, avrà comunque una sua personalità, anche se dovrebbe ricordare più il gioco originale che il suo sequel.
 
dow 3 2
Il gameplay dovrebbe favorire la tattica della "morte dall'alto" tanto cara agli Space Marine, fornendo trasporti aerei ed un controllo migliorato delle unità con jetpack. Tornerà anche il sistema di copertura, ma in chiave semplificata. Le unità in difesa saranno potenziate rispetto a quelle senza copertura, ma anche molto più vulnerabili agli attacchi ravvicinati.
Il nuovo sistema di gioco include 3 slot per le unità d'elite, da assegnare prima di ogni battaglia. Tali unità studiate per essere collezionate e potenziate durante la campagna offrono al giocatore la possibilità di personalizzare il suo stile di gioco. Ci saranno truppe speciali ideali per il combattimento ravvicinato, altre per quello a distanza e altro ancora. Starà ovviamente ai giocatori scegliere i personaggi che più si adattano al loro stile di gioco.
 
6Pqc2ZPME28GLxGNZoELmL
Tra unità giganti dotate di lanciarazzi e gatling, mezzi di trasporto di ogni tipo, una lista di unità incredibile e la possibilità di utilizzare cannoni laser orbitali, siamo sicuri che non ci sarà da annoiarsi, soprattutto a livello di micro-management.
 
Per quanto riguarda la componente multiplayer del titolo, purtroppo si sa ancora poco nulla. Una delle poche notizie è che Relic vorrebbe introdurre un sistema di selezione delle unità speciali a turni, simile a quello di DOTA.
 
Per ora è tutto, ma v'invitiamo a restare sintonizzati per avere altre notizie su questo nuovo capitolo della saga più caotica del quarantunesimo millennio.