IoT

Anche UPS consegnerà i pacchi a casa quando non ci siamo

A New York, UPS ha annunciato di aver avviato la sperimentazione di un servizio di consegna dei pacchi in assenza degli inquilini, indirizzato ai condomini, che prevede l'utilizzo di speciali armadietti.
Un servizio non proprio simile ad Amazon Key, che consente ai corrieri di entrare negli appartamenti, e più simile invece a quello proposto recentemente da JoyJar, ma che permetterebbe comunque a UPS di mantenere il passo con la costante evoluzione dei servizi offerti dall'azienda di Jeff Bezos.

a0866568 a9d5 11e7 b5c3 73151a4798b8

Da quanto si legge nel comunicato UPS il funzionamento è il seguente: "‎L'autista UPS, nel consegnare un pacco presso un determinato edificio dotato di armadietto Latch (l'azienda che li produce per UPS NdR), riceve una credenziale unica sul proprio palmare DIAD UPS (dispositivo di acquisizione di informazioni di consegna). La credenziale funziona solo per l'edificio specifico in cui si effettua la consegna".

Leggi anche: Amazon Key: porte aperte ai ladri per un bug

"Nel momento in cui il corriere la utilizza per entrare in un edificio, un d‎ispositivo registra la voce digitalmente creando un audit trail che identifica l'utente e il tempo di accesso, stabilendo un record sicuro della transazione. ‎‎Una telecamera grandangolare incorporata all'interno di ciascun dispositivo infine cattura un filmato di ciascuna interazione da parte di un non residente, che sarà visualizzabile dagli utenti autorizzati tramite l'app mobile di Latch".

Leggi anche: Amazon inizia a consegnare i pacchi direttamente nelle auto

UPS chiarisce inoltre che la soluzione può essere utilizzata unicamente per aprire il portone principale dello stabile e non anche le porte delle singole abitazioni. Il progetto pilota in realtà era già partito a inizio anno nell'area di Manhattan ma ora UPS lo sta estendendo anche a Brooklyn. Né UPS Né Latch hanno fornito numeri precisi riguardo ai palazzi in grado di ricevere i pacchi in questa modalità, ma fonti vicine all'azienda parlano di centinaia di condomini.