Spazio e Scienze

Domenica il Falcon 9 decolla per fare la Storia dello spazio

Lo SpaceX di Elon Musk avrebbe dovuto decollare domenica per il suo volo spaziale più importante finora, ma la grande occasione è stata rimandata di un paio di settimane almeno. Il razzo che risponde al nome di Falcon 9 arriverà fino alla Stazione Spaziale Internazionale (ISS), consegnerà il carico e rientrerà sulla Terra con un atterraggio in mare

Falcon 9 e Falcon Heavy

Proprio il rientro in mare sarà la novità in questo volo, perché sarà il primo "soft landing" sull'acqua. Si tratta comunque di un passaggio intermedio, perché il progetto è di quelli strabilianti: SpaceX prevede infatti che il razzo si posi a terra verticalmente così com'è partito. Il sistema finora ha funzionato sul più piccolo Grasshopper, ma il Falcon 9 è un mastodonte che impone naturalmente di procedere con cautela.

Falcon 9

La chiave di tutto è la riutilizzabilità del razzo, "il Santo Graal dell'industria per decenni", come spiega Jeff Foust di Futron. Questa possibilità infatti apre la strada a un sostanziale abbassamento dei costi per l'esplorazione spaziale, visto che non bisogna costruire un nuovo razzo ogni volta.

Grasshopper, prova sul campo

È un progetto azzardato, visionario, coraggioso e anche un po' folle. E forse soltanto Elon Musk poteva fare una cosa del genere. Per chi non conosce ancora questo nome, si tratta dell'uomo che non ha solo fondato la società SpaceX, tra le avanguardie dell'esplorazione spaziale privata, ma ha creato anche Tesla – il produttore di auto elettriche. Ha cominciato con PayPal, e oggi il suo curriculum include il mirabolante progetto Hyperloop, SolarCity e Halcyon Molecular. Un personaggio a cui manca davvero poco per sembrare Tony Stark, cioè Iron Man – o magari con il tempo diventerà un supercattivo, ma speriamo di no.

Falcon Heavfy, simulazione

Quanto al Falcon 9, quello di domenica è un passo doveroso verso un obiettivo ancora più ambizioso. SpaceX punta infatti a realizzare con il Falcon 9 un gargantuesco veicolo composto da un modulo centrale, il Falcon 9 appunto, e altri due Falcon laterali. "Ha la potenza di spinta di 15 Boeing 747 legati insieme e a piena potenza", spiega con un'azzeccata metafora Jim Edwards di Business Insider. Una potenza sufficiente a trasportare fino a 13,2 tonnellate di carico. Dovrebbero bastare per portare equipaggiamento e personale su Marte nei prossimi anni.

Nota: l'articolo è stato modificato per correggere alcune imprecisioni. (Grazie Palo91)