Telco

NEXXT, il nuovo quartier generale di Fastweb a Milano

Fastweb, venerdì scorso, ha inaugurato NEXXT, il suo nuovo quartier generale di Milano. Si tratta del compimento di un progetto complesso avviato qualche anno fa volto a rendere più moderni e confortevoli gli spazi di lavoro per i propri dipendenti, grazie a soluzioni innovative e all’uso della tecnologia.

“È con soddisfazione che presentiamo NEXXT, il nostro headquarter che abbiamo immaginato e costruito in modo che riflettesse la nostra immagine di azienda disruptive nel modo di lavorare così come nelle tecnologie”, ha dichiarato l’AD Alberto Calcagno durante la conferenza stampa. “Abbiamo creato uno spazio in grado di abilitare modelli di lavoro sempre più smart tenendo costantemente a mente il tema della sostenibilità. Grazie alle più moderne tecnologie digitali abbiamo dato vita a uno spazio aperto, dinamico e altamente innovativo, che favorisce la collaborazione, l’interazione e un lavoro sempre più agile”.

Il nome NEXXT si deve a un esplicito richiamo al prossimo ventennio, caratterizzato da una forte accelerazione innovativa, a partire dall’introduzione della 5G. Non di meno la stessa struttura che ha una forma a “X”, con due grandi edifici di cemento ben visibili da Piazza Adriano Olivetti.

“Con Nexxt Milano guarda avanti e continua la sua trasformazione nel segno della innovazione urbana”, ha sottolineato il Sindaco di Milano Giuseppe Sala. “In questo grande quartiere a sud dello Scalo Romana, dove sono già stati realizzati lo spazio culturale della Fondazione Prada e il Campus SANAA dell’Università Bocconi, la città industriale ha ceduto il passo alla città della tecnologia. Le nuove architetture, le piazze e le aree verdi, mix di bellezza e sostenibilità, sono state progettate per il lavoro ma anche per la vita del quartiere. È questa la grande rivoluzione rispetto al passato che ci permetterà di aver una Milano moderna e funzionale, in ogni suo aspetto. L’headquarter di Fastweb, che presentiamo oggi, è certamente modello di questo nuovo concept della città”.

NEXXT, situato in Piazza Adriano Olivetti e quindi nella zona sud di Milano, ospiterà a regime, entro i primi mesi del 2020, circa 1.400 persone. L’area complessiva da 18mila metri quadri si colloca all’interno dell’area “Symbiosis”, il progetto della società immobiliare Covivio volto alla trasformazione dell’ex area industriale adiacente alla Fondazione Prada, tra via Gargano e via Adamello, in un polo attrattivo e a basso impatto ambientale.

Il concetto di smart workplace è stato implementato puntando su aree aperte di condivisione dove tutti i dipendenti, direttori compresi,  possono scegliere dove e con chi lavorare prenotando la propria postazione tramite cellulare con l’app di Agorà, la intranet di Fastweb. Ad ogni piano si trovano inoltre focus room per concentrarsi, phone booth per telefonare, numerose sale riunioni, aree break per gli incontri informali, oltre a salottini, chaise longue e poltroncine dagli arredi moderni e confortevoli. La welfare room e gli spazi spogliatoio con docce facilitano inoltre le attività sportive che i dipendenti possono svolgere in pausa pranzo, prima o dopo il lavoro.

Sono scomparsi i telefoni fissi e sono stati introdotti strumenti per garantire un uso esteso delle videoconference e per facilitare il lavoro da remoto tramite l’integrazione delle piattaforme.

“Gli ambienti sono dotati infatti di un impianto intelligente di illuminazione che, grazie a speciali sensori, attiva l’accensione delle luci solo al rilevamento di movimento e della presenza di persone nelle sale riunioni così come nelle aree comuni, consentendo così di ridurre i consumi e l’impatto energetico. Fastweb inoltre è un’azienda #plasticfree e aderisce alla campagna del Ministero dell’Ambiente #IoSonoAmbiente contro l’utilizzo della plastica monouso”, ha spiegato Fastweb.