e-Gov

Palm tenta l’inseguimento, armata di pinguino

Palm tenta di rialzarsi da un lungo periodo di difficoltà, ma i suoi piani sono ancora avvolti nel mistero. All'orizzonte un'apertura al pinguino, nel tentativo di rinforzarsi rispetto ai concorrenti, Apple, Rim e Google.

Recentemente alcuni giornalisti, come quelli di Betanews, hanno ricevuto un sibillino invito al 2009, che alcuni hanno classificato in "Stile Apple". L'invito recita, più o meno, "Sì, è arrivata l'ora. Venite al CES per vedere tutte le novità Palm che stavate aspettando".

Quali novità stavamo aspettando? Palm ha recentemente rivisto la grafica del suo negozio online, riuscendo anche a confondere qualcuno, che l'ha preso per un negozio del tutto nuovo. L'azienda ha dovuto specificare che il negozio, con la possibilità di scaricare applicazioni per Palm e Windows Mobile, c'è sempre stato, ma che da oggi ha una grafica più accattivante ed efficace.

Di certo la conferenza al CES non riguarda il negozio, però. L'azienda sta lavorando da tempo a un sistema basato su Linux, che si dovrebbe chiamare Nova. Esisteva anche il progetto di un nuovo dispositivo, poi cancellato, che si sarebbe dovuto chiamare Foleo. Al CES ci si aspetta proprio di sentir parlare di questo nuovo sistema operativo, che dovrebbe entrare in concorrenza con Rim, Google e iPhone.

L'unica certezza è che Palm deve darsi da fare, visto che nell'ultimo anno ha registrato un calo nelle vendite del 50%. Per riprendersi ha investito molto sullo sviluppo di Nova, assumendo ben 150 sviluppatori, ma soprattutto puntando sul nuovo direttore dello sviluppo.