Criptovalute

WhenLambo? tra design e storia per i primi NFT di Lamborghini

Anche i grandi marchi cominciamo a guardare con interesse al mondo dei NFT e agli investi a essi connessi. Dopo Louis Vuitton e Coca-Cola, anche Lamborghini ha scelto di registrare e mettere all’asta una collezione di NFT sulla neonata piattaforma Elysium Bridge. Di cosa si tratta?

Da mercoledì 25 agosto saranno in vendita all’asta i primi NFT ufficiali di Lamborghini. Gli oggetti virtuali saranno collegati a memorabilia che la prestigiosa azienda di automobili espone presso il Museo Ferruccio Lamborghini, dedicato alla memoria del fondatore della ditta. Nel corso dell’asta, saranno messi in vendita una serie di pezzi in “un vero e proprio viaggio […] in cui verranno svelati retroscena storici e dettagli mai resi pubblici […]”, secondo quanto svelato dagli eredi Lamborghini e dai fondatori di Elysium Bridge (Enrico Branchetti e Patrick Jusic).

Photo credit - depositphotos.com

I NFT di Lamborghini sono stati realizzati da sei cripto-artisti di fama internazionale, tra i quali vi saranno gli autori italiani Emanuele Dascanio e Giovanni Motta. Elysium Bridge ha allestito un sito web ad hoc, dove è disponibile un trailer dell’evento ed è possibile registrarsi a una waitlist per poter accedere all’asta. Sarà possibile fare offerte in criptovalute. La piattaforma si contraddistingue da altri siti di aste per NFT per essere direttamente e volontariamente collegata a eventi reali, durante i quali la platea può partecipare a vendite ibride.

Elysium Bridge ha annunciato di star collaborandi con altri brand di lusso. In questa prima fase la partecipazione alle aste sarà però sempre per iscrizione e/o su invito, non sarà quindi possibile partecipare liberamente alla vendita – differentemente a come accade su altri siti di asta, che richiedono “solo” la classica iscrizione alla piattaforma ecc.

Vorresti una Lamborghini, ma temi che possa suscitare l’invidia dei vicini? Ripiega su una Bburago!