Ibride e Elettriche

Boom di prenotazioni per Tesla Cybertruck, più di un milione di richieste

Tesla Cybertruck continua a riscuotere un forte successo. L’innovativo pickup elettrico di Elon Musk avrebbe superato il traguardo del milione di preordini; non si tratta di dati ufficiali condivisi dal numero uno di Tesla, ma di stime ottenute raccogliendo i dati delle persone che hanno effettivamente preordinato il veicolo.

Se il conteggio fosse corretto, ci si troverebbe dinanzi all’ennesimo ambizioso e riuscitissimo progetto andato a segno. La presentazione di Cybertruck aveva lasciato diverse persone perplesse anche a causa delle sue forme molto inusuali, quasi eccessive. Il pickup è riuscito comunque a conquistare diversi cuori degli appassionati del marchio e nella prima settimana oltre 200 mila persone hanno confermato il loro ordine.

Bisogna precisare però che per prenotare il veicolo è necessaria una esigua caparra di appena 100 dollari, molto meno rispetto ai 1.000 dollari necessari, ad esempio, per prenotare la Tesla Model Y. Forse proprio grazie a questo impegno più contenuto Tesla è riuscita a superare il milione di prenotazioni; si tratta di un record decisamente interessante che, per qualche verso, lancia ufficialmente la serie di pickup elettrici sul mercato.

In seguito a Cybertruck abbiamo assistito alla presentazione di ulteriori soluzioni elettrificate di altri marchi, come Hummer, Rivian e ora Ford con il suo F-150 Lighting in arrivo in tempi brevi. In generale, Tesla riceve sempre molte prenotazioni in seguito alla presentazione di un veicolo, rallentando però la crescita delle richieste nelle fasi successive. Non è il caso di Cybertruck che, nonostante la pandemia, ha continuato a registrare ordini costanti.

Secondo il rapporto condiviso da Electrek, scopriamo che i futuri acquirenti hanno preferito in massa le versioni con due o tre motori elettrici (rispettivamente 48 e 44%) e con trazione integrale rispetto a quella con singolo motore elettrico (7%). Una tendenza e una richiesta che non stupisce più di tanto considerata l’importante quantità di Model 3 Dual Motor in circolazione.

Come confermato in una notizia di ieri, Musk prevede di consegnare i primi esemplari già durante l’anno così da contrastare le vendite del Ford F-150 Lightning, diretto competitor del Cybertruck. Al momento non si sa quale sarà l’aspetto finale di Cybertruck dal momento che, come suggerito dall’IIHS (Insurance Institute for Highway Safety), potrebbe differire per assicurarsi un’omologazione su scala nazionale; attesa quindi una modifica sul frontale che potrebbe non superare un crash test con i pedoni.