Auto

Concept car Alfa Romeo BAT: vendute per $ 14,8 milioni

Negli anni Cinquanta le conoscenze in merito all’aerodinamica automobilistica erano inevitabilmente molto scarse. Infatti per la maggior parte dei designer, modellare un’auto che potesse “ingannare” il vento era ancora qualcosa di abbastanza difficile. Tuttavia quando l’Alfa Romeo iniziò a svelare la sua serie di prototipi Berlinetta Aerodinamica Tecnica nel 1953, il mondo del design rimase stupito e affascinato. Ebbene, oggi le tre straordinarie concept car Alfa Romeo BAT sono state tra le protagoniste nel corso di un’asta di arte contemporanea dove sono state vendute – il 28 ottobre a New York City – al prezzo di 14,84 milioni di dollari.

Per Alfa Romeo si tratta di una vendita all’asta di arte contemporanea senza precedenti, che ha quindi coinvolto le seguenti auto, considerate capolavori del design moderno: BAT 5, BAT 7 e BAT 9. Sotheby’s, che ha organizzato l’asta, insieme alla casa automobilistica italiana, è stata in grado di raggiungere un totale di vendite pari a 283,9 milioni di dollari. Nello specifico, 142,8 milioni di dollari sono stati raggiunti da Alfa Romeo e 141,1 milioni di dollari dalla Sotheby’s.

Alfa Romeo BAT 5

Niente come il prototipo BAT 5 era mai stato visto prima del Salone dell’Auto di Torino nel 1953. L’auto combinava il autotelaio dell’Alfa Romeo 1900C con le linee di una coupé, carrozzeria tipo Ponton e grandi alette di coda. Come tutte le BAT, fu disegnata da Franco Scaglione, designer italiano che avrebbe poi firmato l’Alfa 33 Stradale, forse l’auto più bella della storia. Grazie al suo peso di soli 1100 kg e ad un coefficiente aerodinamico – nonostante una conoscenza limitata del funzionamento di questa materia – di 0.23, la BAT 5 è riuscita a raggiungere una velocità ben 200 km/h. 

Alfa Romeo BAT 7

La BAT 7 – mostrata l’anno successivo rispetto a quando fu svelata la BAT 5 – ha portato il concetto di design al suo apice mostrandosi con un carattere ancora più accattivante. Nuccio Bertone apportò alcune importanti modifiche grazie alle quali fu possibile raggiungere un coefficiente aerodinamico a soli 0.19. Provvista di un motore a 4 cilindri, potenza di 90 CV e cambio manuale a 5 rapporti, la BAT 7 era in grado di superare i 200 km/h.

Alfa Romeo BAT 9

A distanza di un anno, sempre al Salone dell’Automobile di Torino, ecco che la casa automobilistica svela la BAT 9 e, per la prima volta in questa line-up, è presente anche il logo dell’Alfa Romeo. Più veloce della BAT 5 e della BAT 7, la nuova auto è caratterizzata da linee più semplici e pulite rispetto alle due auto precedenti poiché la casa automobilistica aveva intenzione di realizzare una vettura che potesse essere commercializzata.

Indubbiamente sono tre capolavori del design moderno e, pochi giorni fa, le tre concept car Alfa Romeo BAT sono state vendute al migliore offerente aggiudicandosele al prezzo di 14,8 milioni di dollari.