Auto

Confermato: la Tesla da 20mila euro arriverà entro il 2022

Il marchio americano Tesla non smette di essere al centro dell’attenzione, dopo la recente notizia riguardante l’acquisto di 1.5 miliardi di dollari in Bitcoin adesso si inizia a parlare della prossima vettura entry level; Tesla Model 2, così dovrebbe essere chiamata, potrebbe avere un prezzo di partenza di 20.000 euro ed essere addirittura presentata entro l’anno.

Prodotta nella Gigafactory di Shanghai, era stato ipotizzato il 2022 come data di rilascio mentre recentemente il presidente di Tesla Cina Tom Zhu ha rivelato che verrà presentata entro fine 2021 e sarà disponibile in tutto il mondo e non solo in Cina come si credeva precedentemente; Zhu sottolinea anche come i modelli Tesla prodotti a Shanghai siano diversi da quelli prodotti a Fremont per via delle differenti reti di fornitori che stanno, di fatto, rendendo totalmente indipendente Tesla Cina rispetto alla casa madre californiana.

L’obiettivo di Shanghai è quello di progettare e produrre un modello in modo del tutto autonomo, utilizzando le competenze del centro di sviluppo situato in prossimità della Gigafactory di Shangai; Zhu ha poi aggiunto dettagli inediti ovvero che i primi test stradali della Model 2 potrebbero addirittura avvenire nel 2021 e che utilizzerà la stessa piattaforma di Model 3 per abbattere al massimo i costi e velocizzare la produzione.

La forma sarà differente, potrebbe infatti essere una hatchback per andare ad attaccare il mercato delle compatte cittadine; se così fosse, in accoppiata all’intrigante prezzo, sarebbe un modo chiaro per Tesla per infilarsi con prepotenza nelle strade delle città cinesi ed europee dove la necessità di auto di piccole dimensioni ma spaziose e facilmente manovrabili è un must. Inoltre, complice la volontà di alcuni produttori di eliminare dalla propria gamma le city-car più famose a causa di un profitto sin troppo risicato, Tesla potrebbe riscuotere un enorme successo.

Per il momento si pensa che la Model 2 partirà la produzione a Shanghai ma non è escluso che verrà prodotta anche a Berlino non appena la Gigafactory sarà conclusa; Musk nel passato aveva addirittura sottolineato la possibilità di due modelli differenti per Cina ed Europa ma vista la politica di cost-saving adottata con il resto della gamma questa ipotesi non ci risulta plausibile. Non resta altro che attendere notizie ufficiali a riguardo nei prossimi mesi.