Auto

FCA investe 160 milioni per produrre la Brennero e una nuova Punto

Il gruppo FCA ha annunciato un nuovo piano di investimenti relativo allo stabilimento produttivo di Tychy, in Polonia, che porterà la fabbrica a produrre 3 nuovi modelli a partire dal 2022. Grazie alla realizzazione di una nuova linea produttiva, la fabbrica sarà in grado di realizzare i nuovi modelli previsti per i marchi Jeep, Fiat e Alfa Romeo, tutti proposti con motorizzazioni ibride o interamente elettriche.

Ad oggi lo stabilimento polacco di Tychy da lavoro a 2.500 persone, e produce 3 modelli del gruppo FCA: la Fiat 500, la 500 Abarth e la Lancia Ypsilon; la produzione del 2019 ha superato i 260.000 veicoli, quasi tutti esportati in giro per il mondo, in ben 58 paesi.

In seguito agli investimenti previsti da FCA – quantificati in circa 167 milioni di euro, la fabbrica sarà pronta a produrre il nuovo SUV compatto a marchio Alfa Romeo, la famosa Brennero, una compatta a marchio Fiat che sostituirà la Punto, e un modello Jeep di dimensioni contenute, inferiori a quelle della Renegade.

I nuovi modelli in uscita dalla fabbrica di Tychy si baseranno sulla piattaforma Cmp (Common Modular Platform) realizzata da Psa e fornita anche a Fca grazie alla collaborazione nata sotto il nome di Gruppo Stellantis.

Partiamo proprio dalla Brennero, attesissimo SUV di dimensioni ridotte, prodotto per l’appunto sulla piattaforma Cmp già oggi utilizzata per la Peugeot 2008 e la Opel Mokka; ci aspettiamo una versione 100% elettrica della Brennero, ma sarà importante che i tecnici Alfa Romeo riescano a trasportare il tipico piacere di guida delle Alfa su una piattaforma sviluppata da un’altra casa.

Il modello che sostituirà la Punto non ha ancora un nome ufficiale, ma segnerà l’inizio dell’uscita del gruppo Fca dal segmento A, quello delle city car; la decisione sembra abbastanza contraria rispetto alle tendenze di un mercato che, anche a causa dell’emergenza COVID, è sempre più in cerca di modalità di trasporto individuale compatibili con la vita cittadina. Chissà che Fca non decida di cambiare rotta e restare comunque su un mercato che, seppur non ricchissimo a livello di utili prodotti, è tra i principali artefici del fatturato del gruppo italo-americano.

“Auto moderne, ibride ed elettriche dei marchi Jeep, Fiat e Alfa Romeo inizieranno a uscire dalla fabbrica di Tychy nel 2022” ha affermato Jaroslaw Gowin, vice primo ministro polacco, tramite Twitter.