Motorsport

La Lancia Delta ritorna, sarà elettrica e correrà nel Mondiale Rallycross 2022

La squadra da corsa francese GCK Motorsport ha realizzato una versione completamente elettrica della mitica “Deltona” che nel corso degli anni ha fatto innamorare numerosi appassionati del settore automobilistico e delle corse. La vettura di GCK Motorsport utilizza come base il restomod Exclusiv-e, presentato alcune settimane fa.

Come tutte le auto del campionato WRX del prossimo anno, la GCK Delta Evo-E utilizzerà il kit RX1e di Kreisel Electric, generando 680 CV e 800 Nm di coppia istantanea, numeri che conferiranno un’accelerazione da brivido maggiore anche di quella generata dalle vetture di Formula 1. La nuova classe RX1e, grazie alla coppia da elettrica pura, sarà in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in appena 1,8 secondi. Nella sua carriera, la Delta ha vinto otto titoli FIA World Rally Championship tra il 1988 e il 1992, senza però mai ottenere posizionamenti analoghi anche nel Rallycross, la competizione nella quale parteciperà il nuovo modello.

GCK, che in precedenza è riuscita ad ottenere ottimi risultati con la Renault progettata insieme a Prodrive, intende spingere al massimo Delta Evo-E per far rivivere a tutti gli appassionati il mito della Lancia Delta.  Il presidente di GCK ed ex pilota di rallycross Guerlian Chicherit ha dichiarato: “Abbiamo scelto Lancia Delta Integrale perché è un veicolo che ci ha fatto sognare tutti. È l’auto da rally per eccellenza, senza dubbio la più incredibile della sua epoca, e ancora oggi molto apprezzata. Per GCK Motorsport sarà un anno molto impegnativo e non vediamo l’ora di affrontare questa sfida.

Per alimentare la vettura, il team utilizzerà una combinazione di energia solare ed energia raccolta da fonti green, quindi rinnovabili. Utilizzando energia pulita, la nuova generazione di World Rallycross sarà una delle discipline più attente all’ambiente nel motorsport internazionale. Nel nuovo campionato saranno disponibili ben 14 vetture elettriche tutte accomunate dal medesimo powertrain; come stabilito dal regolamento, le auto avranno un peso minimo di 1.430 kg e due motori elettrici (uno per asse).