Ibride e Elettriche

Le elettriche economiche di Volkswagen arriveranno nel 2024

Il tema delle city-car o compatte elettriche è stato riportato in più occasioni complice alcune importanti dichiarazioni di Audi che ne sanciva la quasi completa abolizione; i motivi dietro tale scelta sono numerosi ma uno tra tutti è la scarsa redditività. La forte competizione porta a mantenere dei prezzi di accesso sempre molto contenuti che si traducono in un ridotto ricavo da parte dei costruttori. Inoltre, il mercato sembra apprezzare di più i veicoli rialzati rispetto a quelli compatti e, forse proprio per questo motivo, la futura Audi A1 sarà completamente diversa.

Nonostante questa nuova strada scelta da Audi, il Gruppo Volkswagen prevede di lanciare diverse vetture elettriche nel corso dei prossimi anni. Accanto alle auto a ruote alte, troveremo berline e coupé ma non mancheranno anche soluzioni più compatte destinate ad un utilizzo cittadino. A questo proposito, un rapporto di automobilwoche prova a ipotizzare maggiori dettagli su queste vetture con tanto di nomi e di date di lancio.

Stando a quanto riportato, tutte le piccole elettriche saranno ideate sulla piattaforma MEB e la prima a beneficiarne sarà Skoda, con Elroq, nel 2024. Successivamente assisteremo al debutto della Seat Acandra e alla Volkswagen ID.1. Nel 2027 sarà poi il turno della Volkswagen ID.2, la trasformazione elettrica dell’attuale Polo.

Nessuna indiscrezione sui dati tecnici pertanto rimane ancora un mistero il powertrain e le capacità delle batterie. Il rapporto suggerisce che il prezzo di partenza delle future elettriche “compatte” sarà intorno ai 20mila euro, perfettamente in linea alla tanto vociferata proposta di Tesla che potrebbe chiamarsi Model 2. Le compatte elettrificate del Gruppo tedesco andranno a sostituire probabilmente la Volkswagen Polo, la Skoda Fabia e la Seat Arona, nonché le varianti a batteria di Volkswagen Up!, Skoda Citigo e Seat Mii. Il progetto sarà interamente seguito da Skoda e potrebbero venir assemblate all’interno dell’impianto Seat di Martorell o di quello Volkswagen a Pamplona.