Auto

Mercedes AMG GT Black Series è la regina del Nürburgring

Mercedes non smette mai di stupire quando si tratta di record.
Recentemente Lewis Hamilton ha conquistato per la 7a volta il titolo di campione del mondo di Formula 1 e, per concludere in bellezza il mese di novembre, Mercedes ha deciso di far girare la sua nuova AMG GT Black Series sul tortuoso tracciato del Nürburgring registrando il giro più veloce. Con un incredibile tempo di 6:43.616 minuti, il marchio tedesco sbaraglia la concorrenza. AMG GT Black Series rappresenta la versione definitiva per la pista, una vettura ancora più impostata di AMG GTR e AMG GTR PRO.

Un mostro da pista

Con 720 CV e un carico aerodinamico paragonabile a quello della versione GT3, la supercar è sicuramente a suo agio in un ambiente come il Nordschleife; il record è stato effettuato ad ottobre ma solo nella giornata odierna è stato reso ufficiale da Mercedes stessa.

Maro Engel, pilota GT3, è riuscito a battere il tempo segnato dalla Aventador SVJ di 1.354 secondi sfruttando al massimo le prestazioni della vettura equipaggiata con le gomme Michelin Pilot Sport Cup 2 R MO. Per l’occasione, sia il camber sia le barre antirollio sono state configurate con un comportamento più aggressivo, mentre le sospensioni sono state regolate abbassando di 0,5 Cm l’anteriore e di 0,25 Cm il posteriore per garantire la massima efficienza aerodinamica.

Con una velocità di circa 270 km/h nella sezione di Kesselchen e oltre 300 km/h sul rettilineo di Döttinger Höhe la AMG GT Black Series è considerevolmente più veloce della versione GT3” ha ammesso Engel in un comunicato ufficiale, aggiungendo “É incredibile quanto carico aerodinamico riesca a generare e quanta fiducia ispiri dietro il volante pur essendo al limite

Curiosità sul tempo record

É importante segnalare che il tempo di 6:43 sia stato calcolato utilizzando i medesimi criteri utilizzati da Lamborghini con la SVJ, non considerando quindi il piccolo rettilineo in uscita da curva (13 secondi aggiuntivi) che avrebbe fatto fermare il cronometro a 6:48 minuti, superando in ogni caso il record mondiale. Il tempo fa riferimento alla classifica dedicata alle vetture omologate per uso stradale ed equipaggiate con pneumatici stradali. É  doveroso ricordare come, nel corso degli ultimi 10 anni, il tempo registrato per completare un giro in questo tracciato si sia sensibilmente ridotto, passando dai 7:18 minuti del Porsche 911 GT2 RS (997.2) agli attuali 6:43 minuti.

Nonostante questo record possa sembrare fuori misura, è solo questione di tempo prima che la prossima generazione di hypercar elettricche arrivi in Germania, pronta per conquistare il trono del Green Hell.