Trasporti

Milano, pagamenti smart per i trasporti pubblici

Da oggi a Milano è possibile pagare in modalità contactless con la propria carta il biglietto per l'ingresso in metropolitana. In questo modo comprare i biglietti o ricaricare la carta dell'abbonamento non sarà più necessario, basterà infatti avvicinarsi ai tornelli con la propria carta di credito, indipendentemente dalla banca che la rilascia, poggiandola sul sensore per effettuare il pagamento e passare.

"Nemmeno New York o Parigi hanno questo sistema. Siamo secondi solo a Londra. E questo la dice lunga su come è percepito il sistema di trasporto pubblico milanese a livello mondiale, prima di tutto come servizio di trasporto offerto, sinonimo di qualità e di questo ne andiamo fieri", ha commentato Arrigo Giana, direttore generale di ATM.

cxmw1bgckbuwlmwq1eil

"Vogliamo continuare ad ascoltare il cliente e metterlo al centro dei nostri progetti e degli investimenti. ATM non è solo il gestore della metropolitana, di tram, di autobus a Milano. ATM in primis gestisce passeggeri, il tempo delle persone, le loro esperienze. Perché il nostro lavoro non è solo portare i treni da un capolinea all'altro con puntualità. Dobbiamo anche valorizzare l'esperienza di viaggio di tutti e migliorare la qualità di vita dei clienti".

Il sistema funziona con tutti i dispositivi dov'è stata digitalizzata una carta contactless appartenente ai circuiti abilitati, dunque con Apple Pay, Samsung Pay e altri servizi bancari su telefoni, orologi o altri dispositivi.  Vanno bene tutte le carte di credito contactless dei circuiti Mastercard e VISA; tutte le carte di debito contactless dei circuiti VPay e Maestro; tutte le carte ricaricabili contactless dei circuiti Mastercard e VISA.

L'accettazione dei pagamenti contactless in tutto il mondo è aumentata considerevolmente negli ultimi anni, in particolare in Europa, dove oggi oltre il 52% delle transazioni sono contactless, con 3,5 milioni di terminali POS abilitati e 10 miliardi di transazioni contactless registrate in un anno. Per quanto riguarda più specificamente l'Italia, i pagamenti con carte contactless sono cresciuti del 150%, gli acquisti mobile del 60%, superando i 46 miliardi di euro. Insieme, le carte contactless e le transazioni mobile rappresentano oltre la metà del mercato dei pagamenti. E negli ultimi 5 anni gli acquisti tramite smartphone sono sestuplicati.

Milano metropolitana 640x342

Secondo il recente studio Cashless Cities di Visa, i pagamenti digitali sono inoltre una leva significativa per la riduzione dei costi associati ai sistemi di trasporto a tariffa di proprietà e gestiti da enti locali o municipali: si calcola che gli operatori dei trasporti urbani spendono una media di 12,7 centesimi per ogni euro fisicamente ricevuto in pagamento, contro una media di soli 3,6 centesimi per ogni euro ricevuto in modalità digitale.