Ibride e Elettriche

Mobilize, il car sharing elettrico marchiato Renault arriva a Bergamo

Si chiama Mobilize la nuova business unit di Renault che porta nella città di Bergamo il car sharing completamente elettrico. Saranno ben 4 le città protagoniste in cui a partire da giugno arriveranno 45 auto Zoe E-Tech Electric (35 esemplari a Bergamo e 10 nelle aree limitrofe). Un grande passo avanti per Bergamo che punta dunque ad un cambio di paradigma rivolto alla nuova mobilità elettrica e sostenibile.

Nel dettaglio, il servizio sarà attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7 con la formula Station Based Round Trip. Ciascun utente, terminata la corsa dovrà dunque riconsegnare l’auto presso la stessa stazione di parcheggio in cui ha attivato il servizio. Come spiegato dallo stesso direttore della comunicazione di Renault Italia, Francesco Fontana Giusti, il vantaggio consiste proprio nel trovare sempre un posto auto alla fine della corsa. La stessa società non esclude però che in futuro si possa adottare un servizio in free floating per consentire agli utenti di lasciare l’auto ovunque.

Bergamo città simbolo della ripartenza e della rinascita significa riempire di contenuti positivi una notorietà che la nostra città ha acquisito, suo malgrado, nell’ultimo anno per via delle dolorose vicende legate alla pandemia. Ci vogliamo lasciare alle spalle la vicenda Covid19, dando slancio e liberando le tante energie che contraddistinguono da sempre questo territorio e la nostra città. Il nuovo car-sharing di Mobilize rappresenta un pezzetto di questo complesso e ricco puzzle di opportunità che Bergamo deve cogliere per ripartire con convinzione, ha commentato il Sindaco di Bergamo Giorgio Gori.

Il servizio avrà un costo di 10 euro all’ora e include una percorrenza di 50 chilometri. A partire dal 51esimo si pagherà 20 centesimi al chilometro, con possibilità di noleggiare l’auto da un minimo di mezz’ora a un massimo di sette giorni. Per gli utenti che desiderano pianificare commissioni più lunghe è disponibile la tariffa giornaliera ad un costo di 50 euro.

Una volta attivo il servizio, sarà disponibile anche un’app dedicata da cui verificare la disponibilità delle auto e il relativo livello di ricarica. In ogni caso, le 45 Zoe verranno continuamente monitorate in modo che gli utenti le trovino sempre cariche. Nei comuni che hanno aderito all’iniziativa ci saranno inoltre vantaggi per coloro che useranno il car sharing, come parcheggi gratuiti, possibilità di percorrere le corsie preferenziali e libero accesso alle Ztl.

Un sistema intelligente e sostenibile dunque che punta ad un ulteriore sviluppo: a breve altre 8 concessionarie Renault lanceranno il servizio di car sharing elettrico su diversi territori.

La wallbox Pulsar Plus con potenza di carica fino a 7,4 kW è disponibile su Amazon.