Auto

Nuova Skoda Fabia 2021: importanti aggiornamenti con la quarta generazione

In seguito alla presentazione della nuova Volkswagen Polo, anche Skoda rinnova la propria gamma introducendo una versione aggiornata della compatta Fabia, costruita sulla medesima piattaforma MQB-A0 che equipaggia VW Polo, Audi A1 Sportback e Seat Ibiza.

La nuova Fabia si presenta più generosa in termini di dimensioni consentendo, di fatto, una maggiore abitabilità di bordo; rispetto alla precedente versione è più lunga di 10 centimetri, larga di 5 centimetri e con un passo superiore di quasi 10 centimetri. Nel complesso, Fabia 2021 è lunga 410 centimetri e larga 178 centimetri. Il bagagliaio, definito come il più capiente per la sua categoria, è di 50 litri ma può raggiungere i 380 con i sedili abbattuti (la stessa capacità della Golf).

Il design rivisto posiziona Fabia più vicina alle attuali proposte di Skoda come Scala, Koadiaq e Enyaq iV. La firma luminosa a LED, i nuovi fendinebbia e il paraurti modificato sono le modifiche più evidenti presenti nella sezione anteriore, la parte posteriore invece prevede un baule rivisto e uno spoiler più accentuato. Varia anche il coefficiente di efficienza aerodinamica che passa dal precedente 0,32 Cx all’attuale 0,28 Cx: un record per il segmento delle auto compatte. Il risultato è stato ottenuto grazie alla riprogettazione di alcuni elementi come gli specchietti, lo spoiler e le nervature laterali della carrozzeria.

Le novità non coinvolgono solo la parte esterna della vettura ma comprendono anche gli interni, che vengono arricchiti con plastiche di maggior pregio. Due gli allestimenti disponibili (Ambition e Style e) che presentano modanature e rivestimenti differenti, con anche cucitore sportiveggianti a contrasto. Tutti i modelli sono dotati delle nuove prese d’aria circolari, del volante multifunzione di ultima generazione, dell’illuminazione ambientale a LED e al climatizzatore bi-zona (quest’ultimo disponibile come optional per la prima volta su Fabia).

Come su VW Polo, anche Fabia integra un touchscreen rinnovato di diverse dimensioni in base alla versione presa in esame. Si passa dal modello Swing da 6,2 pollici sino alla variante Amudsen da 9 pollici e una serie di servizi innovativi, come il sistema di risposta alle emergenze eCall di Skoda e l’accesso remoto al veicolo.

Sotto al cofano sono attesi propulsori a benzina Euro 6d conformi agli attuali standard sulle emissioni. Le evoluzioni dell’unità 1.0 MPI a tre cilindri aspirato aprono la gamma con varianti da 64 CV e 79 CV. Sono abbinati esclusivamente a un cambio manuale a cinque marce capaci di coprire lo 0-100 tra 15,1 secondi e 15,5 secondi. Presente inoltre una variante TSI Evo da 1 litro abbinabile ad un cambio manuale a cinque o sei marce o un cambio automatico a doppia frizione a sette marce (DSG). Nella sua declinazione più potente, con 108 CV, può spingere la Fabia da 0 a 100 km/h in 9,5 secondi.

Gli amanti dei quattro cilindri non resteranno delusi, Skoda ha pensato anche a loro offrendo un propulsore da 1,5 litri e 148 CV, decisamente più brioso delle varianti con tre cilindri. Nessuna indiscrezione sulla variante sportiva vRS che, probabilmente, arriverà in un secondo momento e sarà quasi certamente proposta in edizione Monte Carlo.

La nuova piattaforma ha consentito un incremento del livello di sicurezza, non solo grazie alla maggiore rigidità torsionale del telaio, ma anche all’installazione di sistemi di guida più evoluti. Gli ADAS raggiungono la seconda iterazione e il Travel Assistant è in grado di combinare il cruise control adattivo al mantenitore attivo di corsia. A seconda dell’allestimento scelto sono disponibili ulteriori ausili alla guida.

Non mancano le classiche chicche che i possessori di Skoda hanno sempre apprezzato; in questo caso il produttore ha previsto un elastico nel portaoggetti della console centrale, un porta bicchieri removibile tra i sedili anteriori, un contenitore da posizione sul tunnel di trasmissione per i passeggeri posteriori, uno scomparto flessibile per il bagagliaio e un parasole per il tetto panoramico opzionale. Presente inoltre l’ombrello integrato nella portiera e il raschietto per il ghiaccio posizionato all’interno dello sportellino del carburante

Prezzi? Non sono stati ancora ufficializzati ma a titolo indicativo potrebbe partire da 16mila euro.