Se vedi un'auto con le luci blu potrebbe non essere la Polizia

Mercedes-Benz ottiene permessi per luci esterne turchesi su auto autonome in prova in California e su modelli 2026 EQS e S-Class in Nevada, indicando il livello di guida autonoma e migliorando la sicurezza stradale.

Avatar di Valerio Porcu

a cura di Valerio Porcu

Senior Editor

Mercedes-Benz ha ottenuto il permesso di far circolare auto con luci esterne personalizzate, turchesi, che segnalano l'aumentato livello di guida autonoma su strade pubbliche. La novità arriva dalla California e potrebbe segnare una novità importante per tutto il settore automobilistico. 

La scelta del colore turchese è stata motivata dalla sua non interferenza con i sistemi esistenti e dall'impossibilità di essere confuso con luci di servizio d'emergenza o segnali stradali. Naturalmente in altri territori si potrebbe decidere di usare un colore diverso, per ragioni simili. 

Mercedes ritiene che queste luci dovrebbero diventare uno standard industriale, e diffondersi a livello globale. L'azienda afferma che tali marcatori contribuiranno a migliorare l'accettazione pubblica della guida autonoma e la sicurezza stradale.

L'obiettivo principale di questa iniziativa è fornire informazioni chiare sul livello di autonomia del veicolo. Ciò consentirebbe a forze dell'ordine e polizia di identificare lo stato del sistema, determinando se i conducenti sono autorizzati a impegnarsi in attività secondarie durante la guida. In pratica, se l’agente vede che stai guardando il telefono, potrà sapere anche che sei autorizzato a farlo. 

La decisione di introdurre queste luci segue una serie di incidenti legati all'uso improprio dei sistemi di guida autonoma. 

Al momento si tratta di una sperimentazione, con Mercedes che è all’avanguardia nel settore e sta testando la guida autonoma di livello 3 in Nord America. Questa, lo ricordiamo, richiede che il conducente sia pronto a riprendere il controllo in qualsiasi momento, ed è limitata a velocità inferiori a 60 km/h su autostrade con carreggiate separate.

In sostanza, si tratta di un sistema automatizzato per gestire gli ingorghi, in cui l'auto è in grado di accelerare e rallentare automaticamente, nonché di cambiare corsia se lo ritiene necessario. Sia BMW che Mercedes-Benz sono state molto attente nel formulare i limiti di utilizzo, evitando di suggerire la visione di film o l'aggiornamento dei profili dei social media quando si è al volante.