Auto

Tesla Cybertruck non prima del 2022, aggiornamenti nel Q2

Tesla Cybertruck è probabilmente uno dei progetti più ambiziosi e anomali visti negli ultimi anni nel campo automotive: quando poco più di un anno fa Elon Musk presentò al mondo il prototipo del pick-up elettrico di Tesla, in molti pensarono a uno scherzo o semplicemente a un progetto molto acerbo. A giudicare da quanto trapelato online nelle ultime ore, sembra però che il design che tutti noi abbiamo in mente non sarà modificato in modo sostanziale prima del lancio sul mercato. E’ possibile che la versione definitiva che andrà in produzione sia leggermente più piccola a livello di dimensioni, ma le linee futuristiche che hanno lasciati in tanti a bocca aperta dovrebbero restare praticamente invariate.

Ma quando avverrà, questo attesissimo lancio? Ad oggi, non c’è ancora una data ufficiale. Elon ha confermato su Twitter, come potete vedere di seguito, che durante il prossimo trimestre del 2021 riceveremo aggiornamenti in merito al Cybertruck, mentre il lancio sul mercato non arriverà prima del 2022. E’ prevista l’integrazione di una serie di nuove funzioni e tecnologie nella versione definitiva: una su tutte, l’integrazione di pannelli solari nella copertura retrattile del cassone posteriore, un dettaglio certamente utile e importante su un mezzo di questa tipologia.

La produzione, come confermato nello stesso tweet, avverrà presso la Giga Factory di Austin, in Texas, nonostante ad oggi la fabbrica non sia ancora stata completata: si tratta di un polo produttivo progetto appositamente per la produzione del Cybertruck, anche perché i pick-up sono tra i mezzi più utilizzati in Texas e in diverse altre zone degli Stati Uniti.

A livello meccanico, sono previste diverse configurazioni: si arriva ad avere fino a 3 motori con trazione integrale – e questo sarà probabilmente la prima variante a entrare in produzione, si spera, verso la fine del 2021 – mentre il modello base sarà dotato di un singolo motore e di trazione posteriore. L’autonomia massima stimata è di 800 km sul modello top di gamma con 3 motori, ma tutto può ancora cambiare visto che le tecnologie utilizzate nella produzione di batterie continuano a migliorare giorno dopo giorno: in occasione del Battery Day, per esempio, Tesla ha confermato di essere al lavoro su una tecnologia di produzione che migliorerà l’autonomia del 16% rispetto alle batterie attuali.