Ibride e Elettriche

Tesla Gigabier, arriva la birra di Elon Musk in una particolare bottiglia

Elon Musk continua ad avere idee molto particolari, che in alcuni casi possono sembrare anche bizzarre. Infatti, dopo la “Teslaquila“, ossia la tequila venduta (a 250 dollari) in bottiglie a forma di saetta – e andata letteralmente a ruba – ecco che il CEO di Tesla presenta la Gigabier. Sicuramente, una delle occasioni da sfruttare per lanciare questo nuovo prodotto, è l’evento che sarà dedicato anche all’inaugurazione della Gigafactory di Berlino. Dunque, anche in questo caso, la birra non sarà venduta – ovviamente – in una semplice bottiglia, bensì avrà una bottiglia caratterizzata da un design molto originale, molto simile a quello del Cybertruck.

Le intenzioni di Elon Musk, sembrano essere molto serie tanto che, la vendita di birra in Germania potrebbe rappresentare uno dei nuovi obiettivi che vuole raggiungere la casa automobilistica statunitense. Il particolare prodotto, sarà imbottigliato direttamente in Germania, in una zona non molto distante dalla Gigafactory di Berlino. Certo, non sarà difficile vendere ai tedeschi la loro bevanda alcolica preferita. Spesso, infatti, i lavoratori preferiscono bere birra durante la loro pausa pranzo e – se si considera che lo stabilimento Tesla, a Berlino, avrà 10.000 dipendenti – Elon Musk potrebbe aver fatto centro per l’ennesima volta.

Lo stesso amministratore delegato della casa statunitense, sembra aver confermato quanto sia importante – per l’azienda – creare un legame con la Germania, in modo tale da poter realizzare grandi progetti per il futuro. Musk, infatti, ha affermato che “costruiremo una stazione ferroviaria e abbelliremo la fabbrica con una serie di murales. E magari ci berremo anche una birra”. Il CEO di Tesla, tuttavia, spera di brindare con la birra una volta raggiunti importanti obiettivi che vedono come protagonista la Tesla Model Y, la quale potrebbe diventare l’auto più venduta in tutto il mondo. Anche altre case costruttrici, come ad esempio Volkswagen, si è dedicata alla produzione di cibo per i propri dipendenti. Infatti, è stato prodotto un particolare wurstel, che ormai viene commercializzato in ben 11 diversi Paesi.