Tom's Hardware Italia
Cinema e Serie TV

Batman compie 25 anni: meglio Tim Burton o Chris Nolan?

Batman usciva al cinema 25 anni fa. Avrebbe segnato nel profondo la sua epoca e il cinema successivo.

25 anni fa usciva nelle sale cinematografiche "Batman" di Tim Burton, con Michael Keaton, Kim Basinger e Jack Nicholson. Un film che portiamo nel cuore, che cambiò profondamente il cinema dell'epoca, che lasciò un segno profondo nell'industria nello spettacolo. E che è ancora il miglior film su Batman mai girato.

Sì, sono stati tanti altri film sui supereroi dopo quello del 1989, e per molti di loro si può dire che sono migliori di questo per uno o l'altro punto di vista. L'opera di Burton nacque però dal coraggio e dalla sfacciataggine di un regista fuori dagli schemi, e seppe conquistarsi il pubblico innovando un genere che sembrava morto e sepolto. Non fu semplicemente cinema, fu innovazione su pellicola.

Una ventata di freschezza, di passione, di confusione e di creatività. Forse solo il primo Iron Man (2008) un po' si avvicina, ma giusto un pochino – insieme ad alcune opere minori come ad esempio Chronicle. Ovviamente il Batman di Burton è un film tutt'altro che perfetto, e come fa notare Graeme Mcmillan su Wired.com si nota la tensione tra il modello grottesco di Adam West e il cavaliere oscuro di Frank Miller. Burton dovette elaborare un passaggio difficile, facendolo digerire tanto al pubblico quanto alla Warner Bros.

La regia di Burton è come al solito più che riconoscibile ed esteticamente appagante. C'è poi anche un ottimo Keaton – che fu pesantemente criticato dal pubblico quando gli fu assegnato il ruolo, come sta accadendo oggi a Ben Affleck. Memorabile poi il Joker di Nickolson, anche meglio del pur amatissimo Heath Ledger. Il film del 1989 è poi impreziosito da scenografie spettacolari e da gadget memorabili. Ciliegina sulla torta, la colonna sonora di Prince da cui nacque un disco pop di successo.

###old3022###old

"I film sui supereroi di oggi", continua Mcmillan, "sono nati dalla volontà di Burton, che voleva rendere i supereroi realistici, e da quella della Warner, che voleva rendere Batman il più popolare e redditizio possibile". Una tensione che giustifica anche le profonde differenze tra il Superman di Christopher Reeves e quello di Henry Cavill. Ripensandoci oggi, probabilmente solo Tim Burton era in grado di trovare il giusto equilibrio, creando al tempo stesso un film che sarebbe stato ricordato nel tempo.

Ma è davvero migliore di tutti gli altri film sui supereroi che sono arrivati dopo? Lo pensano in molti, compreso chi scrive, ma è senz'altro un'affermazione opinabile. In molti cestinerebbero più che volentieri tutta la produzione precedente alla trilogia di Nolan, dopotutto.

Di certo il regista de "Il Cavaliere Oscuro" si è trovato la strada spianata, perché tanto il pubblico quanto la produzione erano pronti ad accettare film come quelli che ha girato. Burton invece dovette produrre un video di 20 minuti (in questa pagina) per convincere che la sua non era pura follia.

Si dibatterà ancora a lungo su qual è il miglior film di Batman, o su quale sia il migliore e il peggiore film sui supereroi. Probabilmente non arriveremo mai a una risposta definitiva, ma una cosa è certa: il Batman di Tim Burton ha un posto d'onore nella Storia del Cinema.