Cinema e Serie TV

Festa del Papà: le migliori figure paterne nelle serie tv

Sono divertenti, premurosi, saggi e a volte molto severi. Nei più di sessant’anni trascorsi da quando programmi come Papà ha ragione e Il carissimo Billy hanno dominato la televisione, i papà televisivi sono ovviamente cambiati, ma continuano a portarci alcuni dei momenti più divertenti e toccanti del piccolo schermo. Nel corso degli anni, papà come Ward Cleaver (Il carissimo Billy), Mike Brady (La famiglia Brady) e Howard Cunningham (Happy Days) hanno dispensato buoni consigli e impartito una disciplina severa, ma gentile quando necessario.

Festa del Papà

Altri come Ricky Ricardo (Lucy ed io) e Jack Pearson (This Is Us) hanno mostrato la gioia e la meraviglia di essere dei nuovi genitori e i vari dilemmi che tutti loro devono affrontare quando crescono i figli piccoli. Andy Taylor (The Andy Griffith Show), Steve Douglas (Io e i miei tre figli) e Danny Tanner (Gli amici di papà) sono vedovi che cercano di essere sia madre che padre per i loro figli, creando momenti sia esilaranti che commoventi. Infine papà maldestri come Homer Simpson (I Simpson) ci fanno sempre ridere per la loro follia. Dagli anni ’50 ad oggi, per celebrare la Festa del Papà, ecco alcuni dei più grandi padri televisivi che ci hanno ispirato con la loro saggezza, ci hanno fatto venire le lacrime agli occhi con il loro affetto e ci hanno deliziato con le loro scene esilaranti.

Festa del Papà: le figure paterne nelle serie tv

Hal (Bryan Cranston) è completamente devoto a sua moglie Lois, e spesso condividono il reciproco amore e passione l’uno per l’altro, dando vita a una casa piena di ragazzi turbolenti. Il padre confuso lascia saggiamente la maggior parte delle decisioni a sua moglie, poiché la sua immaturità di solito porta al disastro. Tuttavia, la sua personalità accomodante è un balsamo rinfrescante per la personalità più abrasiva di Lois. Occasionalmente cerca la disciplina nella famiglia, ma il più delle volte è accomodante verso le avventure dei suoi maldestri figli (di solito dietro le spalle di Lois), o li aiuta quando sa che la madre si scontrerà con loro. Un padre inusuale, ma incredibilmente amorevole e decisamente divertente.

Festa del Papà

Phil Dunphy – Modern Family

Usando le sue capacità di “peerenting” (ovvero il dare informazioni casuali e totalmente inutili), Phil tenta con ironia di trovare un equilibrio tra l’essere un amico dei suoi figli e l’essere un genitore efficace. È un po’ fuori di testa e il più delle volte finisce per mettere in imbarazzo i suoi figli, ma proprio loro, che vediamo crescere in ogni stagione, sanno che possono ancora contare su di lui per qualsiasi problematica. Paradossalmente, per un carattere modesto come quello di Phil, il modo più semplice ed emblematico per presentarlo rendendogli il giusto onore sono le sue frasi auto-referenziali, tra cui l’intramontabile affermazione: “Se mio figlio mi vede come uno dei suoi amici idioti, allora sono stato un buon padre.”

Festa del Papà

Fred Andrews – Riverdale

Fred Andrews, interpretato dal compianto Luke Perry, è un padre davvero modello. Ci sono così tanti avvenimenti strani e immorali che circondano i cittadini di Riverdale che è facile per un adolescente essere portato fuori strada, e Archie è fortunato ad avere Fred come sua bussola morale. Quest’ultimo non è perfetto, ma ha imparato dai suoi errori e sta crescendo suo figlio affinché faccia la cosa giusta e prenda decisioni equilibrate. È assolutamente straziante vedere Archie quando perde la sua guida, ma è altrettanto consapevole che gli insegnamenti da lui presi gli saranno utili per tutta la vita.

Festa del Papà

Andy Taylor – The Andy Griffith Show

The Andy Griffith Show è una serie televisiva statunitense di ben 249 episodi trasmessi per la prima volta nel corso di 8 stagioni dal 1960 al 1968. L’episodio che veniva trasmesso ogni settimana mostrava agli spettatori tutto ciò di cui avevano bisogno per sapere cos’è un bravo papà. Andy era un vedovo e un indaffarato sceriffo del suo piccolo villaggio, ma si prendeva sempre del tempo per pescare con il suo giovane figlio, non solo fornendogli tempo prezioso per legare, ma dandogli importanti insegnamenti di vita. Non mancavano anche gli aiuti esterni, come quello di zia Bee, ma è chiaro che Andy era un papà molto presente e per questo motivo era sempre la prima persona a cui Opie si rivolgeva quando aveva bisogno di consigli. Quasi 60 anni dopo il debutto dello show, Andy Taylor è ancora il papà televisivo da battere.

Festa del Papà

Tim Taylor – Quell’uragano di papà

Ama gli sport, il fai da te e le macchine, il che lo rende apparentemente il padre perfetto per avere tre figli turbolenti che amano fare scherzi e litigare tra loro. Tim, a volte, dà la sensazione di essere un sapientone arrogante, ma sa anche quando chiedere consiglio (soprattutto al suo vicino Wilson) e quando ammettere di essersi sbagliato. Tim Taylor è diventato così popolare che l’attore che lo interpretava, Tim Allen, ha ricevuto una seconda sitcom di successo, L’uomo di casa, in cui è padre di tre ragazze.

Festa del Papà

Howard Cunningham – Happy Days

“Sig. C” è il padre di Richie, Joanie e Chuck (che è scomparso misteriosamente e di cui non si hanno notizie dalla prima stagione), nonché un imprenditore responsabile e un devoto padre di famiglia. Gentile e comprensivo, il signor Howard Cunningham è così disponibile che anche gli amici dei suoi figli gli chiedono consigli ed è sempre pronto per proferire delle perle di saggezza. Howard è il papà che tutti vorrebbero ed è uno dei personaggi televisivi più indimenticabili di sempre.

Festa del Papà

Martin Bohm – Touch

Nel caso di Martin Bohm, l’amore paterno va oltre i confini del sensibile e tocca argomenti come la fiducia platonica illimitata e cieca. Martin, infatti, è il padre di un bambino autistico di cui perde la custodia e che viene mandato in una struttura riabilitativa dove sono presenti altri bambini con il suo stesso disturbo. Jacob, questo il suo nome, possiede però una innata attitudine alla memorizzazione di numeri e che quelli che decide di ricordare sono spesso segnali premonitori di eventi futuri. Attraverso la fiducia che ripone nel dono del figlio, Martin cercherà di riconquistare la sua tutela e il rapporto tra i due è struggente, a tratti disincantato ed in altri casi carico di aspettative, altalenante nei momenti di speranza e rassegnazione.

Festa del papà

Eric Camden – Settimo Cielo

Si tratta di un personaggio molto particolare nonché uno dei più complessi tra quelli inseriti in questo elenco. Camden è padre di sette figli, ognuno dei quali fonte di diversi problemi che lui riesce a risolvere con grande calma e adeguatezza. Inoltre è anche padre putativo di un’intera comunità di cui è reverendo con tutte le problematiche del caso quando i problemi dei figli intaccano anche la sua professione. Ogni episodio è, rimanendo metaforicamente in tema, la distruzione del male tramutatosi in un ostacolo che nasce in famiglia. I temi della serie sono macroscopici e i protagonisti sono spesso proprio i suoi figli: dall’autolesionismo alla droga, dall’alcolismo alla maternità adolescenziale, in ognuno di questi casi, Eric Camden è sempre pronto ad impartire la propria morale ed essere un buon esempio per la sua famiglia e la sua comunità.

Festa del Papà

Dan Conner – Pappa e ciccia

Dopo anni in cui i padri televisivi sono stati ritratti come saggi datori di consigli o sciocchi che fanno affidamento sulle loro mogli per l’educazione dei figli, Dan è arrivato come un ragazzo semplice e sensibile che lavora duramente per provvedere a sua moglie e ai suoi figli. Anche se a volte i tempi possono essere difficili, Dan ha un sorriso pronto ed è un buon modello per i suoi figli. La serie creata da Matt Williams, già sceneggiatore de I Robinson, vede come protagonista la famiglia Conner, tipica famiglia della classe medio bassa statunitense. Questa è riuscita a fondere comicità e dramma, toccando temi importanti come la povertà, l’obesità, il femminismo e l’omosessualità e tutto ciò le ha permesso di vincere numerosi Emmy Awards.

Festa del Papà

Sandy Cohen – The O.C.

Sandy Cohen rappresenta uno degli stereotipi più assoluti di padre mai mostrati nelle serie televisive. Professionalmente è un avvocato di successo dallo spiccato senso dell’altruismo, padre impeccabile che educa e istruisce mettendosi nei panni del figlio. Le sue abitudini sono giovanili e non disdegna di mettersi in gioco quando sa che potrebbe vincere qualunque sfida. I problemi saranno incalcolabili e talvolta di grave peso, ma col polso fermo e la grande calma arriverà a essere sia un ottimo padre di famiglia che svolgere le veci di figura paterna nei confronti di Ryan, un piccoli criminale di Chino (in California) il cui scontrarsi con la legge è una costante di vita.

Festa del Papà

Vorreste vedere alcuni di queste serie televisive nella vostra televisione, ma non avete a disposizione una Smart Tv? Ecco a voi il Fire Tv Stick di Amazon che vi permetterà di avere tutte le piattaforme di streaming e non solo a portata di app!