Eventi

Italia-Inghilterra e il ragionier Ugo Fantozzi

Domenica 11, alle ore 21:00, in telecronaca diretta da Wembley, si disputerà Italia-Inghilterra, valevole come finale degli Europei. Se dovessimo immaginare in che modo il ragionier Ugo Fantozzi penserebbe di godersi questa attesissima partita di calcio, probabilmente il suo “programma formidabile” non si discosterebbe molto da quello pianificato per “Inghilterra-Italia, valevole per la qualificazione della Coppa del Mondo“:

Calze, mutande, vestaglione di flanella, tavolinetto di fronte al televisore, frittatona di cipolle per la quale andava pazzo, familiare di Peroni gelata, tifo indiavolato e rutto libero“.

Per quanto sia molto semplice da preparare, se volete emulare il menu di Fantozzi per Italia-Inghilterra e avete bisogno di una mano, qui trovate la ricetta della sua “frittatona di cipolle“.

Purtroppo per lui, però, Fantozzi non fu mai in grado di portare a termine questo semplice programma per guardare in santa pace Italia-Inghilterra. Il destino aveva in serbo qualcosa di molto diverso per lui, la sua famiglia e i colleghi di lavoro: la visione di un film cecoslovacco, ma con i sottotitolo in tedesco, sostituito poi dal film definito dallo stesso Fantozzi “Una ca**ta pazzesca“.

Fantozzi

Chi è Ugo Fantocci… Pupazzi… Bagherozzi

Potremmo definire Ugo Fantozzi come una sorta di versione in nuce tutta italiana di un altro impiegato sfruttato e frustrato: Homer Jay Simpson. Del resto, la saga di Fantozzi condivide con la creazione di Matt Groening un altro particolare: Liù Bosisio, l’attrice che per prima ha interpretato la moglie di Ugo, Pina (in alcuni film sarà sostituita, in seguito, da Milena Vukotic), è stata anche per decenni qui in Italia la storica voce di Marge Simpson, moglie di Homer.

Fantozzi con il suo collega Filini
Fantozzi

Ugo Fantozzi nasce come personaggio letterario nel 1971 dalla mente di Paolo Villaggio, ispirato da amici, colleghi e situazioni vissute in prima persona. Lo stesso cognome, Fantozzi, apparteneva a un collega di Paolo Villaggio. Il suo successo fu tale da generare tutta una serie di romanzi e film che vedono come protagonista principale il malcapitato Fantozzi e la sua inseparabile sfortuna (su questa pagina di Amazon trovate una ricchissima raccolta delle opere che lo riguardano).

Italia-Inghilterra: l’Odissea del ragionier Ugo Fantozzi

La celeberrima scena, che ritorna alla mente proprio in vista della finale degli Europei di domenica prossima, Italia-Inghilterra, è presente nel film del 1976 Il secondo tragico Fantozzi, in cui il dottor Guidobaldo Maria Riccardelli è uno dei capi del malcapitato Ugo Fantozzi. Assolutamente disinteressato al calcio, decide di organizzare una proiezione speciale di un film cecoslovacco proprio in concomitanza della diretta di Italia-Inghilterra: un duro colpo per Fantozzi e i suoi colleghi, costretti a dover rinunciare alla partita con un sottomesso “obbediamo“.

Tuttavia, Fantozzi non si arrende e prova in ogni modo a non perdersi Italia-Inghilterra: guarda stralci della partita su TV altrui, prova ad ascoltarne l’assurda telecronaca (in cui sono presenti passaggi di naso, nuca, tibia, nuca, e l’iperbolico “sono 170 anni che non vedo una partenza così folgorante degli azzurri“) mentre è in auto, sfonda la finestra di una abitazione per chiedere chi abbia fatto palo, generando così una divertente sequenza in cui la telecronaca della partita Italia-Inghilterra finisce per descrivere anche cosa stia succedendo in quel momento allo sfortunatissimo protagonista:

E voi quali programmi avete per la finale degli Europei di calcio Italia-Inghilterra di domenica prossima? Temete che possano essere mandati a monte dalla visione di un film d’autore cecoslovacco con sottotitoli in tedesco o, meglio ancora, da scene storiche come “l’occhio della madre” della Corazzata Potëmkin di Sergej Michajlovič Ėjzenštejn? Parliamone nei comenti!