Cinema e Serie TV

Joker – Joaquin Phoenix in trattative per i sequel?

Nel tardo pomeriggio di ieri è rimbalzata per i corridoio della rete la voce secondo la quale Warner Bros. avrebbe messo sul piatto dell’attore Joaquin Phoenix la faraonica offerta di ben 50 milioni di dollari per riprendere il ruolo di Arthur Fleck ovvero Joker e realizzare così ben due sequel dell’acclamata pellicola, vincitrice del Leone d’Oro a Venezia lo scorso anno, del 2019 diretta da Todd Philipps.

Il successo, inaspettato delle pellicola anche per gli studios, avrebbe spinto il regista a lavorare alacremente su alcune sceneggiature durante l’ultimo anno e che sarebbero state in parte già approvate dalla stessa Warner Bros. e si attende solo che l’attore accetti di firmare un contratto che lo vedrebbe impegnato a lungo termine. I film infatti uscirebbe nei prossimi 4 anni.

Come si colloca questa voce all’interno del più ampio piano del multiverso cinematografico DC e Warner Bros. non è dato saperlo anche perché, come riportatovi nelle scorse settimane, anche al regista Matt Reeves sarebbe stata data via libera per sviluppare una trilogia cinematografica sul suo The Batman che prevederebbe, nel secondo capitolo, l’introduzione di un nuovo Joker.

Joker

Joker

Arthur Fleck è un individuo profondamente alienato che, nella Gotham City del 1981 sempre più preda del degrado e della disuguaglianza sociale, vive con l’anziana madre Penny in un appartamento dei bassifondi. Oltre ad essere depresso, l’uomo soffre di un raro disturbo (simile alla sindrome pseudobulbare) che gli provoca improvvisi e incontrollabili attacchi di risate, specie in momenti di forte tensione. Il suo sogno è diventare un cabarettista come il suo idolo, il presentatore televisivo Murray Franklin, ma la mancanza del talento necessario lo costringe a guadagnarsi da vivere come clown. La sua squallida routine è risollevata solo dalle fugaci visioni di Sophie Dumond, la vicina di casa di cui si è invaghito dopo che lei gli ha rivolto una parola gentile in ascensore.

Mentre il noto miliardario Thomas Wayne si candida a sindaco e dopo che è stata diffusa la notizia di grossi tagli alla spesa pubblica, tra cui il servizio di assistenza sociale di cui Arthur beneficia, durante un lavoro come pagliaccio subisce un pestaggio da parte di alcuni teppisti, che rompono il cartello utilizzato per la mansione; Hoyt Vaughn, il suo capo, lo rimprovera ritenendolo responsabile del danno facendo crescere il suo senso di frustrazione e di sconforto. Saputo dell’incidente, un collega di Arthur, Randall, gli dà una pistola per difendersi ma questa gli cade di tasca durante un’esibizione per alcuni bambini ricoverati in un ospedale pediatrico: l’episodio gli fa perdere il posto in quanto Randall incastra Arthur dicendo a Vaughn che voleva acquistarla da lui volontariamente. Quella stessa notte, mentre torna a casa in metropolitana ancora truccato da pagliaccio, Arthur viene preso di mira a causa della sua condizione da tre giovani yuppies che cominciano a picchiarlo brutalmente; Arthur stavolta reagisce, estrae la pistola e li uccide.

Acquista Joker con Joaquin Phoenix.