Giochi in scatola

Lucca Changes: Gioco Dell’anno e Gioco Di Ruolo Dell’anno 2020

Annunciati i finalisti dei premi Gioco Dell’anno 2020 e Gioco Di Ruolo Dell’anno 2020, che quest’anno si terrà all’interno di Lucca ChanGes, edizione speciale di Lucca Comics & Games 2020, rivisita all’insegna del cambiamento e nel rispetto delle norme igienico-sanitarie dettate dall’emergenza sanitaria provocata dal Coronavirus.

Gioco Dell’anno 2020

L’edizione 2020 dei due prestigiosi premi italiani ha visto un incremento della partecipazione, segnando in entrambe le categoria il record di partecipazione al premio, con rispettivamente 40 giochi in concorso da 21 editori per Gioco Dell’anno e 22 manuali in concorso da 14 editori per il Gioco Di Ruolo Dell’anno. Questo dato di partecipazione testimonia l’entusiasmo nel settore ludico nazionale, nonostante la particolare e delicata situazione, conseguenza di una pandemia globale.
L’edizione 2020 sarà dedicata alla memoria di Roberto Flaibani, figura storica di riferimento del settore Gioco, giornalista ed editore che ha  fondato la rivista trimestrale Agonistika News insieme a Beatrice Parisi e Sergio Valzania e contribuito a creare il premio Gioco dell’Anno.

Lucca Crea e la Giuria del premio colgono così l’occasione per ringraziare tutti gli editori che hanno deciso di partecipare e augurare buona fortuna ai finalisti. I finalisti di entrambi i premi saranno annunciati durante Lucca ChanGes dal 29 ottobre al primo novembre 2020.

Gioco Dell’anno 2020: i finalisti

La Giuria del Gioco dell’Anno, presieduta da Paolo Cupola, è composta da Beatrice Parisi (vicepresidente), Riccardo Busetto, Massimiliano Calimera, Fabio Cambiaghi, Alessio Lana, Caterina Ligabue, Giordana Moroni e Fabrizio Paoli ha selezionato i seguenti titoli:

Draftosaurus

Gioco Dell’anno 2020

Gioco strategico di Antoine Bauzà, in cui i giocatori dovranno piazzare in modo strategico manciate di dinosauri nei rispettivi recenti in base ai tiri di dado e alla mano del giocatore di turno.

Insalata di Punti

Gioco Dell’anno 2020

Gioco creato da Molly Johnson, Robert Melvin e Shawn Stankwich caratterizzato da un sistema di gioco, semplice ma avvincente, che si basa sull’abilità dei giocatori di abbinare i giusti ortaggi ad una serie di combo.

Kill the Unicorns

Gioco Dell’anno 2020

Gioco ideato da Cyril Besnard, Loic Chorvot e Alain Fondrille. I giocatori dovranno riuscire a catturare più unicorni degli altri elaborando ardite trappole. A seconda del manto degli unicorni sarà possibile accumulare più punti, ma occorrerà non confondere i maestosi quadrupedi con i simpatici porcellini nascosti nel mazzo.

Roam

Gioco Dell’anno 2020

Ryan Laukat, già finalista al Gioco dell’Anno nel 2014 con Otto Minuti per un Impero, viene nominato nuovamente con Roam. In questo gioco lo scopo sarà salvare gli abitanti di Arzium da uno strano morbo, seguendo ordini geometrici e incastri cercando di totalizzare il massimo numero di punti possibili.

Villainous

Gioco Dell’anno 2020

Il gioco dei cattivi Disney, ideato da Prospero Hall del 2018. I giocatori saranno impegnati nel conquistare il potere assoluto ed essere eletto super cattivo e potranno vestire i panni di iconici personaggi come Capitan Uncino, il Principe Giovanni, la Regina di Cuori, Ursula , Malefica e Jafar.

Gioco Di Ruolo Dell’anno 2020: i finalisti

La Giuria del Gioco di Ruolo dell’Anno, presieduta da Paolo Cupola, è composta da Mirella Vicini (vicepresidente), Giovanni Bacaro, Michele Bellone, Luca Bonora, Marzia Possenti e Daniele Prisco, ha selezionato i seguenti titoli:

Blades in the dark

Gioco Dell’anno 2020

Questo gdr del 2017 immerge i giocatori nelle atmosfere vittoriane della città di Doskvol dove saranno impegnati a scalare le fila della criminalità locale, pianificando audaci piani criminali e sopravvivere alle insidie della città e alla tentazione del vizio.

Lex Arcana

Gioco Dell’anno 2020

L’Impero Romano non è mai caduto, anzi grazie all’uso di sapienti magie l’Impero riesce a prosperare e evitare tutte le sciagure che nella realtà storica hanno condotto alla fine dell’Impero. In questo gioco, produzione italiana e remake di un gioco del 1994, i giocatori interpreteranno il ruolo di investigatori del paranormale ante litteram: i membri del Cohors Auxiliaria Arcana nominata direttamente dall’imperatore.

Not the end

Gioco Dell’anno 2020

Produzione italiana ideata da Fumble Gdr in cui i giocatori e i Game Master hanno piena libertà creativa. Il gioco è caratterizzato dalla gestione del rischio: i giocatori espongono volontariamente i propri personaggi a situazioni rischiose con l’intento di ottenere importanti benefici. Una particolarità del gioco sarà l’assenza di dadi: per determinare l’elemento casuale Not the end utilizzerà token estratti a caso da un sacchetto.

Ryuutama

Gioco Dell’anno 2020

Un gioco di ruolo fantasy giapponese del 2007 localizzato da Isola Illyon. Questo titolo si ispira all’estetica dei JRPG, i videogiochi di ruolo giapponesi, in cui i protagonisti non saranno i classici eroi bensì semplici cittadini, il cui destino è legato al mondo e ai Ryuujin, misteriosi draghi dalle sembianze umane controllati dal game master.

Spire: la città deve cadere

Gioco Dell’anno 2020

gioco di ruolo britannico caratterizzato da un’ambientazione cupa e oscura, dove i giocatori interpreteranno un gruppo di drow, gli elfi oscuri, la razza e classe sociale più malfamata e discriminata della città. L’obiettivo del gruppo di gioco sarà quello di pianificare il collasso della società cittadina e strappare il potere agli alti elfi a qualsiasi costo.