Cinema e Serie TV

Monsters & Co. La serie – Lavori in Corso!, l’incontro con il cast

Monsters & Co. La serie – Lavori in Corso!, la nuovissima serie di animazione Pixar sequel di Monster & Co. sta per arrivare su Disney+. Questa nuova serie animata riporterà tutti i fan di Mike Wazowski e Sulley in quel di Mostropoli, per nuove e divertenti avventure. La serie è stata annunciata durante l’ultima D23 (nell’agosto del 2019) durante il panel di presentazione dei contenuti originali della piattaforma di streaming Disney e debutterà a partire dal prossimo 7 luglio. Lavori in Corso! sarà il proseguimento diretto di Monster & Co., primo film del franchise, e introdurrà al fianco di Mike e Sulley un gruppo di nuovissimi personaggi, pronti a farci morire dal ridere.

Abbiamo avuto l’occasione di partecipare all’incontro con il cast originale riservato alla stampa, al quale hanno preso parte gli attori Ben Feldman (Tylor Tuskmon), Mindy Kaling (Val Little), Billy Crystal (Mike Wazowski), John Goodman (James P. “Sulley” Sullivan), Henry Winkler (Fritz) e il produttore esecutivo Bobs Gannaway. Durante l’incontro il cast ci ha raccontato com’è stato vestire per la prima volta (o tornare) i panni di questi personaggi e cosa possiamo aspettarci da Monsters & Co. La serie – Lavori in Corso!

Per iscrivervi al servizio di Streaming Disney+ con abbonamento mensile o annuale scontato potete utilizzare questo link.

Monsters & Co. La serie – Lavori in Corso!: cosa ci attende?

Monsters & Co. La serie – Lavori in Corso! (in originale Monster At Work), si preannuncia come una serie brillante, realizzata con qualità di livello cinematografico. La serie è ambientata subito dopo la conclusione di Monster & Co. e nel portare avanti la storia dell’azienda responsabile dell’approvvigionamento energetico di Mostropoli, Lavori in Corso!, sarà una vera e propria continuazione diretta della storia che spalancherà le porte a nuove opportunità e problemi per i mostri.

Bobs Gannaway: Prima di tutto, vorrei dire che sono così felice di essere riunito con tutto il cast, che durante la lavorazione della serie è ha fatto un lavoro fantastico. La serie si svolge il giorno dopo la conclusione del primo film, quindi i protagonisti si trovano a dover passare improvvisamente dagli spaventi al far ridere. Questo rappresenta un grande cambiamento nel mondo dei mostri.

Il momento migliore per raccontare grandi storie è quando ci sono molti cambiamenti nel mondo e trovo che poter utilizzare il linguaggio seriale sia fantastico perché ci dà davvero il tempo, di trascorrere del tempo con i vecchi amici e fare anche delle nuove amicizie. Sviluppare una serie animata ci ha davvero permesso di lavorare molto in entrambe le direzioni: Mike e Sulley torneranno e avranno il loro bel da fare, ma avremo anche modo di introdurre questo nuovo gruppo di personaggi.

Monsters & Co. La serie - Lavori in Corso!

Il passaggio da spavento a risata rappresenta quindi un mutamento significativo del paradigma del mondo dei mostri, in Lavori in Corso! la risata sarà quindi l’elemento centrale della serie, con un cambio di passo che assecondi i necessari tempi comici, ma anche da un bisogno di leggerezza del pubblico che dopo un periodo come quello della pandemia ha bisogno di spensieratezza e risate per riprendersi dai postumi della quarantena.

Ben Feldman: Siamo tutti un po’ stanchi di storie oscure, serie, cupe o desolate. Penso che questo sia il momento giusto per l’allegria e la commedia, questi elementi sono in grado di unire le persone con una semplice risata. Penso che il tono generale di questo show non potrebbe essere più perfetto per il momento in cui ci troviamo adesso.

La vocazione comica della serie ha portato il team creativo dietro alla serie a spingere ancora di più l’aspetto immaginifico del mondo di Monsters & Co. e in questo la sfida maggiore per l’edizione italiana sarà quella di trasporre efficacemente i moltissimi giochi di parole (in particolare quelli sul cibo). Un altro elemento dello show, che durante l’incontro è stato affrontato, è stato il taglio del contenuto del prodotto e del senso di famiglia che si è instaurato tra i membri del cast e l’importanza di questi legami.

Billy Crystal: Monsters & Co. La serie – Lavori in Corso! è una serie che può essere guardata insieme da tutta la famiglia e questo è davvero grandioso. Ho avuto la possibilità di vedere i primi due episodi e mi hanno davvero commosso, ma anche divertito molto. Tutti i nuovi personaggi danno nuova linfa alla famiglia di Monsters & Co. e Monsters University. 

Lavorare alla serie, per via della pandemia, è stato un processo davvero strano. Registravamo il doppiaggio individualmente e l’unica persona che ho visto era il Paul, il fonico. Era strano perché l’assenza di tutti ti faceva sentire come in un episodio di The Walking Dead: non c’era davvero nessuno negli studios! 

Con gli altri non ci siamo mai visti di persona, ma potevo vederli comunque perché erano su un grande schermo e nonostante questo ho condiviso l’entusiasmo che caratterizza Mike, perché è incredibile poter lavorare per Pixar e essere parte di questa serie.

Henry Winkler: Come nuovo ingresso dello show devo dire che Bobs e il team mi hanno sempre fatto sentire parte integrante del processo. Tra di noi abbiamo sviluppato lo stesso senso di comunità che ritroverete negli episodi.

Mindy Kaling: Sono molto contenta di poter vedere questa serie insieme a mia figlia di tre anni. Con lei ho visto i primi due film e durante quest’anno in quarantena abbiamo fissato ogni singola porta di casa, alla ricerca dell’ingresso per questo posto fantastico. Per quel che riguarda il team io ho fatto tutte le mie registrazioni quando ero incinta di sei/nove mesi, e loro sono stati davvero carini e mi hanno reso tutto così facile. È stato davvero meraviglioso.

Monsters & Co. 20 anni dopo

La serie, che si basa su un franchise ormai ventennale, è pensata per un pubblico di tutte le età e avrà diversi livelli di lettura in grado di riunire davanti la tv tre diverse generazioni. In merito a questo punto, abbiamo chiesto a Gannaway quali saranno i temi e gli elementi che la serie erediterà dai film precedenti.

Bobs Gannaway: Fin dall’inizio, il mio obiettivo era assicurarmi che il pubblico tornasse in un posto che ama. Quindi ho lavorato molto duramente per portare a termine questo compito. Ho voluto fortemente riavere Billy e John (Billy Crystal e John Goodman n.d.r) perché non sarebbe lo stesso posto senza di loro. Ci saranno anche altri posti e personaggi conosciuti, come ad esempio Celia Mae e il Reparto Spaventi (ora rinominato Reparto Risate). La serie poi introdurrà una serie di nuove idee, tra cui il MIFT, i mostri manutentori che lavorano dietro le quinte.

Monsters & Co. La serie - Lavori in Corso!

Vedremo i mostri interagire con il mondo umano? Boo farà un’apparizione?

Bobs Gannaway: Risponderò molto chiaramente, no, la serie non si spingerà nel mondo umano oltre le camerette dei bambini. I mostri conoscono il mondo umano solo dalle stanze dei bambini e dal punto di vista dei bambini e questo è qualcosa che bisogna tenere bene a mente: i mostri non sono consapevoli del mondo umano e di come funziona. Secondo questo presupposto, quando i personaggi cercano di interpretare qualcosa dal mondo umano, lo fanno da un punto di vista infantile.

Per quel che riguarda Boo invece, lei non comparirà. Pete Docter e io abbiamo avuto una bella discussione su Boo ed entrambi abbiamo convenuto che la relazione tra Boo e Sulley è così preziosa e così meravigliosa, che vogliamo lasciare che il mondo abbia la propria interpretazione di come quella relazione sia continuata. Questo è molto importante per Pete, ma anche per noi; non è che non amiamo Boo e non vogliamo vederla di nuovo, ma quella relazione è così preziosa che non ci sentiamo di introdurre questo elemento all’interno della serie.

La serie unisce talenti come Ben Feldman, conosciuto per i suoi ruoli in serie tv come Mad Men e Superstore, e Mindy Kaling, che oltre a The Office e The Mindy Project ha interpretato Disgusto in Inside Out, a vecchie glorie del cinema come Billy Crystal e John Goodman. Ma nel cast originale troveremo anche Henry Winkler, attore noto soprattutto per avere interpretato il ruolo del mitico Fonzie in Happy Days.
La serie ha dato modo a quest’icona della cultura pop di mettersi in gioco in un modo completamente nuovo.

Henry Winkler: Sono molto contento di far parte di questo ensemble che mi ha dato la possibilità di imparare cose nuove. Bobs è stato incredibile, non solo ci ha diretto e ha e scritto la serie, ma ho anche recitato con lui e con Ben. Interpretare Fritz è stato divertentissimo e devo dire che mi piace moltissimo anche il suo aspetto. In questa serie poi ho anche cantato! Non avevo mai cantato prima, ad eccezione della prima lettura della Torah, e Bobs mi ha dato l’occasione di improvvisare. Stavamo leggendo il copione e all’improvviso ho cominciato a cantare le battute e la cosa è piaciuta talmente tanto che abbiamo deciso di includerla nel doppiaggio.

Abbiamo anche chiesto se Winkler si sentisse più Fritz o Fonzie.

Henry Winkler: In realtà penso di sentirmi una combinazione dei due personaggi. So per certo che Fonzie guarderà Fritz! È un amico molto leale, quindi non vede l’ora di vedere la serie. Ha il suo televisore pronto per Monsters & Co. La serie. 

Dopo questa chiacchierata siamo davvero incuriositi e non vediamo l’ora che arrivi il 7 luglio per fare ritorno a Mostropoli e scoprire cosa riserverà il futuro per Mike, Sulley, Tylor, Val e Fritz.