Eventi

NASA: la simulazione contro l’asteroide non finisce bene

Qualche giorno fa vi avevamo parlato della simulazione, svoltasi nel centro per gli studi sugli oggetti vicini alla Terra del Jet Propulsion Laboratory della NASAvolta a studiare come intervenire in caso di impatto di un asteroide sulla Terra. Lo studio si è concluso e ha portato a un esito negativo.

Spazio

Nel corso dell’ultima settimana di aprile, scienziati degli Stati Uniti e dell’Europa hanno unito le forze in una sessione online guidata dalla NASA per simulare un potenziale asteroide che potrebbe causare l’apocalisse. Lo scenario ipotetico prevedeva un asteroide dirigersi verso il pianeta con impattato previsto in sei mesi. Gli scienziati sono stati quindi incaricati di utilizzare questa sequenza temporale, per cercare arginare il danno per il pianeta. Gli scienziati non sono stati in grado di elaborare una situazione in cui la tecnologia attuale sarebbe stata in grado di distruggere l’asteroide prima della sua collisione. In questa simulazione specifica, ciò significa che gran parte dell’Europa orientale potrebbe essere distrutta dal catastrofico impatto.

“Ogni volta che partecipiamo a un esercizio di questa natura, impariamo di più su chi sono gli attori chiave in un probabile evento disastroso e su chi ha bisogno di sapere quali informazioni e quando”, spiega Lindley Johnson, ufficiale della NASA Planetary Defense, in un comunicato stampa. “Questi esercizi alla fine aiutano la comunità della difesa planetaria a comunicare tra loro e con i governi, per garantire un coordinamento su più fronti nel caso in cui, in futuro, venisse identificata una potenziale minaccia da impatto“.

Spazio

La NASA ha realizzato scenari simili sette volte tra il 2013 e il 2021, e ogni esercizio includeva variabili diverse per preparare gli scienziati a nuove situazioni.

“Gli ipotetici esercizi sull’impatto di un asteroide ci offrono l’opportunità di pensare a come risponderemmo nel caso in cui si scoprisse che un asteroide di grandi dimensioni ha una significativa possibilità di avere un impatto sul nostro pianeta, ha aggiunto il dott. Paul Chodas, direttore del CNEOS. “I dettagli dello scenario vengono rilasciati ai partecipanti in una serie di passaggi durante i giorni della conferenza per simulare come potrebbe evolversi una situazione reale”.

Clicca qui se vuoi acquistare il film Armageddon.