Cinema e Serie TV

The Batman, Robert Pattinson parla del suo Bruce Wayne

Robert Pattinson ha concesso una nuova intervista, questa volta a Vanity Fair, ed ha ovviamente parlato di The Batman soffermandosi su un aspetto finora forse passato in secondo piano o sottovalutato ovvero la sua rappresentazione dell’alter-ego del Cavaliere Oscuro, Bruce Wayne.

L’attore, da poco visto in Tenet, si è espresso così in merito:

Osservo prima il personaggio che devo andare ad interpretare, poi cerco di capire cosa ha in comune con me, quali sfumature dovrò aggiungere per renderlo sempre più ricco e complesso. Non si interpreta mai un personaggio chiaro e semplice, c’è sempre da rappresentare persone che sembrano vivere in due stati completamente diversi nello stesso momento. Bruce Wayne/Batman è un ruolo che mi permette di imparare ad interpretare meglio una certa ambiguità. Di certo è un personaggio con molte sfumature.

Pattinson ha anche spiegato come sia difficile lavorare

Al momento, sto utilizzando molto elementi che forse potrebbero risultare secondari: certe mie aspettative o conversazioni con amici intimi. Questo mostra la parte segreta della sensibilità dell’attore che si confronta con un personaggio… quando si comincia a girare, sei tu davanti ai tuoi pensieri, ai tuoi demoni ma intorno ai 20/30 persone. Ho il classico entusiasmo dell’ attore che sta sul set e che deve riuscire a trasformare le aspettative dei fan in un mio dialogo interiore. È eccitante e orribile allo stesso tempo essere tutto il tempo come su un plotone d’esecuzione.

The Batman è attualmente previsto nelle sale il 4 marzo 2022.

Foto generiche

Il regista Matt Reeves aveva confermato durante il DC FanDome che era stato girato appena il 25% di The Batman pur mostrando un trailer che aveva esaltato i fan e distrutto i record di visualizzazioni.

Ve lo riproponiamo qui:

Parlando di The Batman, Matt Reeves ha confermato che mentre gli eventi del film si svolgono nel secondo anno di attività di Bruce Wayne nei panni di Batman, interpretato come ben sappiamo da Robert Pattinson, la serie TV, ancora senza un titolo, si svolgerà durante il primo anno di attività di Batman.

Protagonista della serie sarà un poliziotto che proviene da una famiglia che per generazioni ha prodotto poliziotti per Gotham City. Il regista ha sottolineato come anche per la serie TV il filo conduttore, tematicamente parlando, sarà la corruzione e quindi vedremo come il Dipartimento di Polizia vivrà l’arrivo di un vigilante in città. Non è stato specificato se il poliziotto protagonista si allineerà con Batman oppure sarà costretto a sfuggirvi.

Reeves ha poi spiegato come la corruzione a Gotham è un tarlo che affligge tutto il sistema e per questo la gente comune accoglierà le gesta di Batman in maniera ambivalente.

Per The Batman di cui Reeves ha snocciolato delle interessanti fonti di ispirazione sia cinematografiche che fumettistiche.

Il regista ha infatti citato 3 grandi classici polizieschi degli anni ’70: Chinatown, Taxi Driver e The French Connection. Ancora più interessante, e soprattutto assolutamente non scontato, invece il fumetto citato dal regista: Ego di Darwyn Cooke.

Potete pre-ordinare la nuova edizione di Batman – Ego edita da Panini DC Italia.