Eventi

Trick or Treat: arriva l’album dedicato ai Cavalieri dello Zodiaco

A pochi giorni dal rilascio ufficiale di “The Legend of XII Saints” abbiamo intervistato Alessandro Conti, cantante e frontman del gruppo power-metal Trick or Treat. Alessandro è un grande appassionato di Cultura Pop e con il nuovo album insieme al gruppo ha deciso di fare un tributo ad una icona degli anni 80, i mitici Cavalieri dello Zodiaco e più precisamente ai leggendari dodici Cavalieri d’Oro.

Hai mai sentito il cosmo dentro di te?

Chi ha vissuto l’infanzia negli anni 90 non può certo aver dimenticato le mitiche battaglie che i guerrieri di Athena hanno dovuto affrontare durante la scalata delle dodici case, l’intero album ripercorre ora dopo ora gli scontri che Pegasus e i suoi compagni hanno dovuto compiere per salvare la Dea. Le tracce che compongono l’album sono in tutto 14 di cui la prima e l’ultima fanno da introduzione e finale. Per ogni traccia è stato creato un video con i testi in stile karaoke e la grafica curata direttamente da Alessandro. Qui sotto, prima delle domande vi lasciamo l’elenco delle tracce e il link al video.

Traccia  Titolo brano
1
Ave Athena
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
Last Hour (The Redemption)

L’intervista

Poco più di un anno fa, era il 14 Marzo 2019, attraverso la vostra pagina ufficiale dei Trick or Treat annunciavate un nuovo progetto dedicato a Saint Seiya. Oltre ad una palese passione, che si percepisce benissimo anche da una traccia dell’album precedente, da cosa è nata questa bellissima idea e da quando volevi realizzarla?

Alessandro Conti L’idea di fare un concept sui 12 cavalieri d’oro dello zodiaco venne a Guido qualche anno fa, prima che registrassimo re-animated, e,  dopo il successo di quest’ultimo, abbiamo preso in seria considerazione questo concept, che si sposava a perfezione con un’altra idea che avevamo avuto, quella di pubblicare un singolo ogni mese per un anno invece di far uscire direttamente l’album.. insomma era il momento giusto, perché  abbiamo potuto registrare un nuovo album con brani originali mantenendo le tematiche care a chi ci ha conosciuto grazie a re-animated..

Nei dodici mesi trascorsi avete rilasciato una traccia al mese accompagnata da una tua illustrazione. Sei un artista a 360 gradi, infatti oltre ad essere la voce dei Trick or Treat sei anche disegnatore, tatuatore e hai curato personalmente ogni grafica dell’album. Da cosa hai tratto ispirazione per l’aspetto dei Cavalieri d’Oro? Ad esempio Cancer avendo origini italiane ha le fattezze di un attore italiano. E gli altri?

Alessandro ContiAhah grazie per far notare questo aspetto, per me “The Legend of the XII Saints” rappresenta un opera che va oltre la musica, ho sempre curato le illustrazioni e grafiche dei trick, ma in questo caso è stata una mole di lavoro notevole!.. ho voluto rappresentare i 12 cavalieri in una chiave tra il fantasy e il realistico, abbastanza lontana dell’immaginario manga o anime..qualche purista magari avrà storto il naso, ma volevo dare una rappresentazione mia, inserendo anche qualche “easter egg”.. infatti, dove ho potuto , ho preso riferimento da personaggi reali, perlopiù musicisti o attori, cercando di mantenere la provenienza del cavaliere originale.. nella fattispecie per Deathmask, che nel manga è italiano, ho utilizzato come ispirazione il volto di Riccardo Scamarcio.. immaginandomi un film sui cavalieri lo avrei visto benissimo in quei panni! ahah.. per gli altri preferisco non svelare i riferimenti, bisogna provare a indovinare! 😉

Il progetto musicale del nuovo album “The Legend of XII Saints” è partito come crowdfunding su Musicraiser. Eravate partiti con un obbiettivo da raggiungere immagino, la campagna ha superato le aspettative? Vuoi parlarci delle diverse edizioni che saranno disponibili?

Alessandro ContiAssolutamente, questo album è stata la campagna più di successo per un disco metal (ma anche rock) sul portale musicraiser, battendo il primato che apparteneva a re-animated, quindi devo proprio ringraziare i nostri fan perché ci hanno dimostrato ancora una volta un supporto incredibile, grazie a loro siamo riusciti a registrare questo importante progetto e ad avere un buon budget per  girare un videoclip che uscirà nei prossimi giorni.. sono sicuro che piacerà a tutti i fan della serie!  L’edizione crowdfunding contiene 2 bonus, è una edizione in Steelbox con copertina differente, oltre a molti gadget a seconda dei pacchetti, purtroppo per problemi legati alla quarantena ad oggi  non siamo ancora riusciti a spedire pur avendo tutto pronto.. ma speriamo nei prossimi giorni di spedire tutto!

Dopo “Re-Animated” tornate sul tema dei cartoon. Quanto è florido il mercato degli appassionati che cercano sonorità nuove legate alla loro passione?

Alessandro ContiDiciamo che il fattore nostalgia ha il suo peso in italia, e qualche live legato a fiere del fumetto o simile lo ha portato.. ma più che altro era uno sfizio nostro che ci volevamo togliere!

Parliamo di Gadget e Collezionismo, so che sei un appassionato di modellini Myth Cloth, ne possiedi qualcuno? Sei anche un giocatore? Lo sai che esiste un card game dedicato ai Cavalieri dello Zodiaco rilasciato da pochi mesi?

Alessandro ContiSi assolutamente! i Myth Cloth, specialmente gli ex, sono magnifici, non ne possiedo tantissimi, solo i pezzi che mi piacciono di più essendo piuttosto costosi (e tanti!) sarebbe impossibile seguire il filone del collezionismo.. addirittura alcuni mi sono stati donati da fan giapponesi,  durante gli ultimi tour.. sono di una generosità disarmante!!

Parliamo di un prodotto recente, Knight of the Zodiac, hai visto la nuova serie su Netflix? Sei uno della “vecchia guardia” che preferisce uno stile di animazione “a disegno” o hai apprezzato la nuova versione in computer grafica?

Alessandro ContiCerto l’ho visto con piacere e devo dire che pur preferendo ovviamente la serie originale, ci sono dei momenti carini.. bisogna aspettare per vedere come svilupperanno la saga delle 12 case per giudicare, perché il torneo intergalattico e i cavalieri neri estrapolati fuori della serie, non sono certo i momenti narrativi migliori.. tuttavia i momenti in cui si scorgono i cavalieri d’oro sono molto belli! anche avere alcuni doppiatori storici, come Ivo De Palma, crea un effetto nostalgia piacevole!

Personalmente l’idea di un album a tema Saint Seiya mi ha fatto letteralmente impazzire e ti dico con orgoglio che ho effettuato il preordine quasi subito. A questo punto però voglio chiederti. Possiamo aspettarci dei sequel? Magari a tema Asgard, Nettuno o Hades?

Alessandro ContiGrazie! ti dirò, non amo particolarmente la saga di nettuno, mentre asgard, sia come storia che a livello grafico, specialmente per le armature, è la parte che preferisco (dopo le 12 case ovviamente) , seppur se non presente nel manga originale.. anche la storia di Hades è veramente ben fatta, con gli specter poi.. bellissimi!  tuttavia non credo ci sia spazio per un altro album a tema.. è veramente una mole di lavoro troppo grande! eheh ..e il prossimo lavoro in studio di per certo non sarà un concept album!

Gold Cloth Edition dell'album

Il nuovo album dei Trick or Treat “The Legend of The XII Saints” è acquistabile online.