Schede Grafiche

AMD svela la Radeon RX 5300M: tra MacBook Pro e notebook Windows c’è differenza

Qualche settimana fa AMD svelava la Radeon RX 5500M, ma nelle scorse ore l’azienda ha aggiunto al proprio catalogo la Radeon RX 5300M. Un “atto dovuto”, visto che è una delle soluzioni presenti sul nuovo MacBook Pro da 16 pollici di Apple.

Tra la Radeon RX 5300M che vedremo sui PC e la Radeon Pro 5300M integrata nella nuova proposta della casa della Mela però ci sono delle differenze e così vale anche per i rispettivi modelli 5500M. Facciamo quindi il punto.

Partiamo subito descrivendo l’offerta “generalista” per i computer Windows. La Radeon RX 5500M e la 5300M condividono il numero di Compute Unit, 22, per un totale di 1408 stream processor e 32 ROPs. La GPU Navi 14 della RX 5500M funziona secondo AMD a 1448 MHz per quanto riguarda il Game Clock e fino a 1645 MHz in boost.

Il chip ha un’interfaccia di memoria di 128 bit, che è possibile accoppiare a un massimo di 4 GB di memoria GDDR6 a 14 Gbps (224 GB/s). La RX 5300M si distingue non solo per le frequenze della GPU (1181 MHz in Game Clock e fino a 1445 MHz in boost), ma soprattutto per il bus di memoria a 96 bit che collega il chip a un massimo di 3 GB di memoria GDDR6 a 14 Gbps (168 GB/s).

Per quanto concerne le soluzioni installate sui MacBook Pro, c’è una prima chiara differenza che riguarda il numero di Compute Unit: nel caso della Radeon Pro 5500M se ne contano 24, per un totale di 1536 SP, mentre in quello della 5300M eccone solo 20, ossia 1280 SP.

Gli altri dati condivisi da AMD e Apple ci dicono che entrambe le GPU installate nel MacBook Pro da 16 pollici hanno un bus a 128 bit e possono essere accompagnate da un massimo di 4 GB (Pro 5300M) o 8 GB di memoria (Pro 5500M). Il bandwidth raggiunge 192 GB/s, il che si traduce in una memoria impostata a 12 Gbps.

Altra differenza, per concludere, le frequenze delle GPU, inferiori sul portatile di Apple, con un boost della Pro 5500M che si ferma a 1300 MHz, mentre quello della Pro 5300M arriva a 1250 MHz. Insomma, non pensiate che la RX 5500M sia uguale alla Pro 5500M, e lo stesso discorso vale per i rispettivi modelli inferiori.