Schede Grafiche

AMD vs Nvidia: cosa scelgono i gamer su Linux?

Non si sente spesso parlare di gamer che usano Linux come sistema operativo principale, eppure vi assicuriamo che esistono. Seppure in minoranza (Linux rappresenta solamente l’1% del mercato dei sistemi operativi), i suoi utenti sono ovviamente i più smanettoni, o “geek” che dir si voglia, anche in relazione al fatto che la versatilità di Linux è mille volte superiore a quella di Windows/MacOS.

Da ciò si potrebbe intuire che la tendenza ad analizzare le cose nel profondo non si limiti solamente al sistema operativo, ma anche all’hardware che mantiene in vita tutto. A tal proposito, Boiling Steam, che si occupa di gaming su piattaforme che usano Linux, ha avviato uno studio sulle preferenze a livello hardware degli utenti. I numeri sono stati forniti da ProtonDB, un sito che tiene informati sulla compatibilità dei giochi con il software Proton, che non è nient’altro che la versione per Linux di Steam.

Fan di Nvidia e AMD, tenete a freno le armi: non sta per partire una civil war su chi dei due abbia l’hardware più prestante, per il semplice fatto che gli utenti di Linux non hanno una vera e propria preferenza, ma si affidano a ciò che si adatta meglio alle loro richieste.

AMD Radeon RX 6900 XT

Dando uno sguardo ai dati, è possibile notare come Intel e AMD siano alla pari per quanto riguarda i processori, con quest’ultima che nel corso degli ultimi due anni è passata dal 30% circa al 50%. La situazione è leggermente diversa invece per le schede video dedicate, con Nvidia che ha dalla sua ancora il 60% circa degli utenti. Anche in questo caso però vediamo una buona crescita da parte di AMD, che è passata dal 25% di inizio 2019 all’attuale 40%.

La cosa che risalta però sembra essere un’altra: gli utenti con CPU Intel, sono molto più propensi a utilizzare GPU Nvidia. Al contrario, quelli con CPU AMD sono più orientati a montare una scheda grafica della stessa marca. Si potrebbe pensare che AMD abbia però, in un certo senso, un occhio di riguardo in più verso gli utenti Linux. Questa intuizione deriva dal fatto che l’azienda ultimamente si è impegnata a far lavorare insieme i suoi processori e le sue schede grafiche tramite la tecnologia Smart Access Memory, i cui aggiornamenti (almeno fin’ora) sono sempre andati di pari passo sia su Windows che su Linux.

La piccola fetta di mercato occupata da Linux potrebbe quindi essere presa in gestione da AMD, che essendo produttrice sia delle CPU che delle GPU, potrebbe intelligentemente sfruttare la cosa a suo favore in modo da avere più spazio di manovra. Forse la futura GPU Intel ad alte prestazioni farà cambiare idea sulle schede grafiche agli utenti che utilizzano Nvidia in modo da avere un sistema tutto Intel, o forse no. Il tempo è tanto e qui nessuno ha fretta, dunque stiamo a vedere quello che ci verrà proposto.

La GeForce RTX 3070 8GB torna ad essere disponibile su Amazon!