Monitor

Asus ROG PG248Q, monitor 24″ G-Sync 180 Hz alla prova

Pagina 1: Asus ROG PG248Q, monitor 24″ G-Sync 180 Hz alla prova

Asus ROG PG248Q

Il monitor Asus ROG PG248Q raggiunge un refresh rate massimo di 180 Hz e offre il G-Sync.

Asus ROG PG248Q

Il mercato dei monitor da gioco con refresh rate variabile è sempre più ampio, con prodotti Nvidia G-Sync e AMD FreeSync capaci di lavorare a 144 Hz e superiori. Abbiamo già provato alcuni monitor a 165 Hz, ma in questo articolo proviamo l'Asus PG248Q con refresh rate massimo a 180 Hz.

rog p248q 01

Specifiche tecniche

L'arrivo della tecnologia di refresh rate variabile ha portato a un incremento del refresh rate massimo. Anche se le schede video più veloci non possono raggiungere in molti casi i 144 FPS a risoluzione Full HD, i produttori continuano a offrire prodotti overcloccabili a oltre 160 Hz. Il PG248Q è il primo monitor su cui posiamo gli occhi che può accettare un segnale a 180 Hz senza incappare in flickering, stuttering e artefatti vari.

Asus ROG PG248Q
Pannello e retroilluminazione TN / W-LED, edge array
Dimensione schermo e aspect ratio 24 pollici 16:9
Risoluzione massima e refresh rate 1920×1080 @  144 Hz, 180 Hz con overclock
Profondità colore nativa e gamut 8 bit / sRGB
Tempo di risposta – GTG 1 ms
Luminosità 350 cd/m2
Speaker
Ingressi video 1 x DisplayPort 1.2, 1 x HDMI 1.4
Audio Uscita cuffie 3,5 mm
USB v3.0 – 1 x up, 2 x down
Consumi 65 watt max.
Dimensione pannello con base 562 x 418-538 x 238 mm
Spessore pannello 70 mm
Ampiezza cornice 11 mm
Peso 6,6 kg
Garanzia 3 anni

Alla base c'è un pannello TN di AU Optronics, con una retroilluminazione a LED bianchi che lavora a corrente costante, ovvero è senza pulse-width modulation (o flicker free). Oltre al G-Sync, offre ULMB con uno slider a 100 passi per bilanciare la luminosità in base alla riduzione del blur. La profondità colore nativa è a 8 bit, quindi nei contenuti codificati correttamente non dovreste vedere bande. Con questo monitor avrete anche Gameplus, con i suoi mirini a schermo, il contatore degli FPS, il timer di spegnimento e lo strumento per allineare l'immagine nelle configurazioni di gioco su più display.

Asus PG248Q e accessori

Il PG248Q si presenta con il montante già avvitato e tutto ciò che dovete fare è collegare la base. Asus include cavi DisplayPort e HDMI: dovrete usare la prima per far operare il monitor a 180 Hz con G-Sync attivo. Con l'HDMI il monitor supporta un refresh rate fino a 60 Hz. L'alimentatore esterno ricorda una Apple TV in miniatura. Un cavo USB connette un hub interno a due porte.

Il monitor si presenta come un prodotto di alta qualità. Asus usa plastica dura ovunque eccetto per la cornice frontale, che è una striscia di metallo nero sottile. Lo strato antiriflesso impedisce ai riflessi di slavare un'immagine altrimenti nitida e vivida.

L'ampiezza della cornice è solo 11 millimetri, il che rende il PG248Q un grande candidato per le configurazioni multi-monitor. I controlli, sotto forma di tasti e un piccolo joystick, si trovano nella parte posteriore del lato inferiore destro. Il joystick è molto comodo da usare e consente di scorrere l'OSD senza problemi. I tasti sono molto sensibili, da prodotto di fascia alta.

Lo stand è solido e offre un'intera gamma di regolazioni. Oltre alla modalità ritratto, potete gestire l'altezza su un'escursione di 11 cm, girare il monitor di 60° in ogni direzione e inclinarlo di 25°. I movimenti sono smorzati alla perfezione, non c'è gioco.

Asus ROG PG248Q Asus ROG PG248Q
  
Asus ROG PG248Q Asus ROG PG248Q
ePRICE

Il design del PG248Q implica che il profilo laterale del pannello sia un po' più spesso. Non ci sono porte USB sui lati, mentre ne avete due USB 3.0 (upstream e downstream) nella parte bassa del pannello degli ingressi. Anche il jack per le cuffie è nella parte posteriore del monitor.

La ventilazione è adeguata perché l'alimentatore è esterno. Il nostro sample non ha raggiunto temperature degne di nota. Il monitor ROG può essere montato a parete.