Computer Portatili

Asus UX21 a 1000 dollari: caro ma ultra-sottile

Pagina 1: Asus UX21 a 1000 dollari: caro ma ultra-sottile

A settembre saranno disponibili in commercio l’Eee PC 1225 e l’Eee PC 1825, due netbook rispettivamente con display da 10 e da 12 pollici che erano stati annunciati all’inizio dell’anno. Le informazioni riguardanti i due prodotti sono al momento poche: entrambi i sistemi dovrebbero essere basati su Cedar Trail, la nuova piattaforma Intel a 32 nanometri che dovrebbe esordire proprio alla fine dell’estate (Atom Cedarview a 32 nanometri, prezzi stracciati?).

Intel Cedar Trail

Cedar Trail comprenderà i nuovi processori Atom N2600 e Atom N2800 della famiglia Cedarview-M, entrambi dual-core dotati di supporto Hyper-Threading e di 1 MB di cache. Non è chiaro al momento quale dei due sia stato scelto da Asus, ma è certo che le frequenze saranno di 1,6 GHz per l’N2600 e 1,86 GHz per l’N2800. Il TDP è rispettivamente di 3,5 e 6,5 watt, e l’aspetto interessante delle nuove CPU è la grafica integrata, che secondo indiscrezioni dovrebbe essere un’unità PowerVR SGX545 (Atom Cedar Trail: 2,13 GHz e grafica DirectX 10.1).

Asus UX21 – Clicca per ingrandire

Voci di corridoio davano la disponibilità dei nuovi chip di Intel per la fine dell’anno, ma se fosse confermata la notizia sull’esordio dei nuovi netbook Asus a settembre si dovrebbe supporre un’anticipazione dei tempi da parte di Intel. Asus, infatti, secondo indiscrezioni conta di consegnare 6 milioni di unità entro la fine dell’anno, approfittando del periodo natalizio. La stima sembra a dir poco ottimistica, considerata la flessione delle vendite che sta registrando il comparto netbook, principalmente a causa dei tablet (IDC: PC sempre più in crisi per colpa dei tablet).

I due nuovi Eee PC punteranno tuttavia sul design ultrasottile, grazie proprio alla piattaforma di Intel che dovrebbe consumare molto meno, quindi necessitare di un sistema di raffreddamento più piccolo (probabilmente passivo) e di batteria dalla capacità più ridotta per fornire la stessa autonomia di oggi.