Accessori PC e Gaming

Con questo accessorio per Raspberry Pi potete controllare Robot di LEGO

Era solo questione di tempo prima che Raspberry Pi utilizzasse il suo SoC RP2040 in un prodotto e questo Build HAT, proposto a soli 25 dollari, collega il GPIO a 40 pin del popolare Single Board Computer a vari kit educativi Lego. L’RP2040 viene utilizzato come interfaccia seriale (tramite GPIO), usando un modulo Python che semplifica il lavoro con i componenti.

Credit: Raspberry Pi
Raspberry Pi Build HAT

Build HAT di Raspberry Pi è il culmine di due anni di lavoro tra la Raspberry Pi Foundation e Lego Education. Il prodotto punta a specifici kit Lego, vale a dire Spike Prime, Mindstorms e Technic, tutti dotati dei propri hub. Basato su un microcontrollore STM32, lo Spike Prime Hub ha sei porte per i connettori LPF2 di Lego ed è principalmente pensato per l’uso con il linguaggio di codifica a blocchi Spike, ma tutto ciò di cui avete bisogno è un cavo USB e una connessione seriale per sbloccare una versione di MicroPython inserita nella scheda.

Il Raspberry Pi Build HAT è progettato per coloro che dispongono già di kit compatibili, in genere istituzioni educative, dati che i componenti Lego non sono certo economici. Un kit completo Lego Spike Prime costa circa 340 dollari oppure è possibile acquistare un set di espansione Lego Spike per 110$ che viene fornito con un singolo motore, un sensore di colore e molti mattoncini Lego. Build HAT è compatibile con Lego Mindstorms, anch’esso un po’ costoso. Il mezzo più economico per ottenere i motori Lego è tramite Lego Technic.

Build HAT ha solo quattro connettori LPF2, due in meno rispetto allo Spike Prime Hub ufficiale. Tuttavia, questo non è un grosso problema. Con quattro connettori LPF2 potete collegare due motori e due sensori, che sono sufficienti per un robot base. Dato il gran numero di componenti Lego compatibili con questo connettore, sarebbe stato bello abbinare il numero fornito dallo Spike Prime Hub.

Credit: Raspberry Pi
Raspberry Pi Build HAT

Lego ha il suo linguaggio di codifica basato su blocchi, Spike, che funziona con il dispositivo hub di Lego per interfacciarsi con sensori e motori. Sebbene potente, il linguaggio Spike è limitato, quindi l’inclusione di un modulo Python Build HAT è una mossa intelligente. Il modulo estende la portata dei kit Lego a programmatori più avanzati, consentendo al contempo l’utilizzo con Lego dell’enorme ecosistema di HAT Raspberry Pi. Con la potenza dei mattoncini ad incastro di Lego e la facilità con cui è possibile interfacciarsi a sensori e motori, si potranno realizzare robot e automatizzare i vostri modelli Lego esistenti.