Software

Il codice sorgente del WWW finirà all’asta

Il 21 e 22 giugno ci sarà l’Amazon Prime Day, due giorni ricchi di offerte e sconti a tempo limitato! Per non perderne nemmeno una, date uno sguardo alla nostra pagina dedicata.

Come riportato dal noto sito d’aste Sotheby’s, Sir Tim Berners-Lee, noto per aver inventato il World Wide Web (WWW) nel 1989, introducendo un importante cambiamento alla vita di tutti i giorni, ha deciso di mettere all’asta il codice sorgente della sua invenzione. Infatti, dal 23 al 30 giugno prossimi, coloro che sono interessati potranno diventare proprietari di un vero e proprio pezzo di storia.

Tim Berners-Lee nel 1991 - Copyright CERN
La nascita del World Wide Web

Il lavoro di Tim Berners-Lee sarà contenuto all’interno di un NFT composto da quattro elementi: i file originali con data e ora contenenti il codice sorgente, una visualizzazione in movimento delle quasi 10.000 linee di codice, una lettera scritta da Berners-Lee nella quale riflette sul codice e il processo di creazione e un “poster” digitale del codice completo realizzato da Berners-Lee dai file originali usando Python. Le linee di codice presenti nell’NFT includono le implementazioni di tre linguaggi e protocolli inventati da Sir Tim Berners-Lee che rimangono fondamentali anche nel World Wide Web moderno, quali HTML (HyperText Markup Language), HTTP (Hypertext Transfer Protocol) e URI (Uniform Resource Identifiers), così come i documenti HTML originale che hanno istruito i primi utenti su come usare l’applicazione “WorldWideWeb”, la quale costituisce, di fatto, il primo browser multimediale che permette di creare e navigare tra i link collegandosi ad una rete di computer.

Nel caso non ne foste a conoscenza, vi ricordiamo che, come affermato nel nostro articolo dedicato, «NFT è l’acronimo di “Non-Fungible Token”. L’aggettivo “Non-Fungible”, traducibile in “non fungibile”, indica un bene non replicabile e non sostituibile perché possiede una specifica individualità. Il bene fungibile per eccellenza è il denaro, poiché una banconota di una data valuta e quantità – se autentica e integra – è sempre sostituibile da un’altra banconota di pari valuta e quantità. Un “Non-Fungible Token” indica una marca digitale, dotata di un certificato di autenticità e unicità. Tale certificato è rilasciato grazie alla tecnologia blockchain

Sir Tim Berners-Lee nel 2014 CC by Paul Clarke
La nascita del World Wide Web

Il ricavato dell’asta sarà devoluto in beneficienza, sebbene non siano stati svelati gli enti a cui Berners-Lee e sua moglie offriranno il denaro. La scelta di Berners-Lee potrebbe sembrare un po’ strana, dato che si è sempre rifiutato di brevettare le tecnologie legate al World Wide Web in quanto ha sempre dichiarato che dovrebbero essere gli utenti ad averne il controllo. Tuttavia, a quanto pare, è un grande sostenitore degli NFT, che definisce il mezzo ideale per le creazioni digitali.

Cercate una buona scheda madre da accoppiare ai nuovi processori Ryzen? ASUS ROG Strix X570-F con 14 fasi di alimentazione potrebbe essere una buona scelta. La trovate su Amazon a prezzo scontato.